Primo Piano

Spalletti: “Gran secondo tempo, a volte siamo timidi”

L’Inter torna alla vittoria battendo 2-0 la Spal al Giuseppe Meazza e restando in scia al Milan in vista del derby di domenica prossima. L’allenatore Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky Sport nel post partita

VITTORIA NONOSTANTE LE ASSENZE- “All’inizio della partita nessuno era fuori posto, c’erano ugualmente 11 giocatori dell’Inter e dovevamo fare meglio. Ci siamo fatti strozzare dalla difficoltà che a volte ci succede, perché perdiamo le qualità e le caratteristiche, diventiamo tutti più timidi e insicuri mentre una qualità è quella di non fare confusione tra timidezza e paura. Ci sta di essere emozionati, ma la ragione deve dire che sei un calciatore dell’Inter, che devi vincere la partita, devi entrare dentro nel problema del momento e una volta che ci sei entrato diventa tutto più semplice”.

VITTORIA DEL CARATTERE- “Noi abbiamo il fuoco dentro, ogni tanto lo facciamo diventare una fiammella. Dopo il gol di Gagliardini è diventato un altro calciatore, tutti in campo dopo i gol avevano un’altra convinzione, erano rientrati in possesso delle loro caratteristiche e qualità e hanno giocato una partita differente”.

TIMIDEZZA O PAURA- “Uno diventa timido perché è emotivo, però va affrontata. Aver paura è una cosa diversa. Si può fare qualsiasi analisi e va bene tutto, a noi succede ogni tanto questo, che si viene trascinati dentro un motivo differente di analisi e i giocatori hanno meno tranquillità nell’andare a fare certe cose. Nel primo tempo non è possibile vedere certe cose, io li conosco bene, li vedo in settimana. Dalbert diventerà un grande giocatore, oggi è scivolato due volte, non prendeva nessuna decisione, poi nel secondo tempo ha spaccato la partita”.

CASO ICARDI- “Io di Icardi non ne parlo perché qualsiasi cosa dica viene tradotta come pare. Noi abbiamo un obiettivo comune, quello della vittoria e non c’è l’entrarci dandoci la mano o a braccetto, c’è l’unione nel tentativo di vincere le partite. Noi siamo qui per questo, per vincere le partite, se no diventa difficile restare all’Inter perché sono le partite che determinano che tu sia da Inter e se non le porti a casa diventa difficile. Quell’intenzione comune deve essere visibile per tutti, poi chiaro che ci sono certi passaggi, ma bisogna entrare dentro le situazioni”.

ICARDI CI SARA’ NEL DERBY?- “Su Icardi non rispondo, se volete vi racconto il gol di Politano che si è girato in zero metri e l’ha messa lì nell’angolino perché è lì che deve stare e non a 150 metri dalla porta”.

SECONDO TEMPO DI CARATTERE- “Gran gol di Gagliardini e di Politano, grande prestazione di Lautaro con un secondo tempo di spessore, di carattere di forza”.

L’ALTERCO CON ALCUNI TIFOSI- “Io non ho litigato con nessuno, un signore mi ha urlato di raccomandare l’Inter e io gli ho urlato ‘bravo, forza Inter’, perché noi siamo qui per l’Inter”.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh