Spalletti: “Corriere? Giornalista di Torino, sono sorpreso! Se…”

Articolo di
6 febbraio 2018, 19:51
Luciano Spalletti Inter-Atalanta

Luciano Spalletti è in piena bufera in seguito alle dichiarazioni fatte ad alcuni tifosi della Roma e rese note dal “Corriere della Sera”: il tecnico nerazzurro – intercettato dai giornalisti al termine di Inter-Spartak di Youth League – non smentisce le rivelazioni del noto quotidiano ma spiega le sue motivazioni. Di seguito le sue dichiarazioni, riportate da “Gazzetta.it” 

CONFIDENZE – «Mi conoscete, io se dei tifosi si avvicinano a me con modi gentili ed educati mi fermo a parlare con loro senza nessun problema. Quella sera ne ho incontrati fuori dalla rampa di San Siro, al ristorante e anche fuori da casa mia. Non ricordo esattamente cosa ho detto, ma se anche fossero i concetti riportati dal Corriere non sarebbe nulla di nuovo. Tratto gli stessi argomenti anche pubblicamente nelle conferenze stampa ad Appiano, sono concetti che ho già ampiamente espresso. Che noi abbiamo dei paletti finanziari non è certo una novità».

ATTACCO MIRATO – «Se adesso ci mettiamo anche a piazzare dei virgolettati in contesti che di ufficiale non hanno nulla, allora diventa buono tutto. Tra l’altro io conosco bene i giornalisti del Corriere che si occupano abitualmente di Inter. Ma questo articolo lo firma un collega di Torino, che tra l’altro nemmeno conosco. Rimango un po’ sorpreso, ma se da parte di questa testata c’è la volontà di fare male ne prendo atto e vado avanti».







ALTRE NOTIZIE