Spalletti: “Brutto primo tempo, Icardi? Il bene dell’Inter passa dal campo”

Articolo di
1 marzo 2019, 23:04
Spalletti-SKY

Luciano Spalletti è stato intervistato da Sky Sport dopo il 2-1 subito alla Sardegna Arena contro il Cagliari; terza sconfitta nelle prime sette giornate del girone di ritorno per l’Inter.

«È sembrata un’Inter brutta, sopratutto nel primo tempo? Sono d’accordo, sono d’accordo… senza andare a trovarci i dettagli: Inter brutta nel primo tempo. Nel primo tempo ci è mancato un po’ tutti: noi troppo lenti a prendere delle decisioni, palla che viaggiava male e siamo stati lenti nel farla girare, poca qualità e poco intuizione su dove andrà a cadere questa palla che poi, essendo un duello e una spizzata, non si sa mai dove va a finire e non c’è mai un ordine e bisogna aspettarsi la casualità… pochi duelli, poche palle conquistate. Ultimamente troppi gol subiti di testa? La spiego per la bravura degli avversari perché hanno fatto dei gol importanti, non sono stati gol banali presi tutti sulla corsa e sull’anticipo del saltare verso la palla vietando quasi al difensore la possibilità di anticipare. Chiaro poi che abbiamo le stesse potenzialità in fase offensiva ma non riusciamo a fare le stesse cose degli altri. L’Inter fatica a rimontare quando va sotto nel risultato? Sì ma non è tanto poi quello che riesci a recuperare come risultato, è la reazione che hai in campo, è quello che si vede negli episodi che riesci a determinare successivamente perché se crei e sbagli gol la reazione c’è stata come stasera dove abbiamo fatto molto bene nella ripresa per dei buoni tratti ma è chiaro che poi, se non fai gol, è un dato che ti viene messo davanti, ma poi sono sempre gli sviluppi che bisogna analizzare. Ranocchia attaccante senza Icardi? Io posso tornare a ridire le stesse cose: se c’è un posto dove si vuol aiutare l’Inter in questo momento qui è il campo. Poi è chiaro che vado ad analizzare quelle che sono le situazioni della squadra che ho a disposizione: gli infortuni e gli squalificati e ci sono cose oggettive che ti creano anche delle difficoltà per cui in base al risultato era inutile mettere un altro giocatore rapido ma un uomo da mettere in area (Ranocchia ndr) ed è una cosa che si è sempre fatta e si sfruttava bene certe situazioni… andava buttata qualche palla là. Andava fatto qualcosa di diverso nel finale. È chiaro che si vuole andare a parlare di quel dettaglio per non vederlo poi funzionale al gioco di squadra ma la cosa è corretta e si può fare. Manovra involuta? Secondo me siamo rimasti grossomodo gli stessi: abbiamo questa alternanza nella partita stessa o nel periodo dove si fanno partite o tempi di altissimo livello e poi si scende in quella dopo, non si riesce ad avere equilibrio, sembra che si faccia a mantenere una costanza di quello che è il calcio che dobbiamo fare essendo poi una squadra di rango. Ci si è avuto delle complicazioni come quelle di Firenze che ti vengono a pesare da un punto di vista dell’entusiasmo e delle insidie però è una cosa a cui dobbiamo essere abituati. Se siamo vestiti così è perché dobbiamo sopperire anche a queste difficoltà. Servono tutti i migliori ora più che mai? Lo stesso discorso che abbiamo sempre fatto, ritorno a ripetere: si vuol prendere quello che si fa più comodo per portare il discorso dove ci pare. Siamo in attesa, lui ha una settimana per terminare il ciclo di cure che dovrebbe mettere a posto il fastidio al ginocchio e poi anche lui come Keita potrà usare lo strumento del campo per fare il bene dell’Inter perché passa solo da lì, dal campo e non da tanti discorsi e poi perché mi mettere in maniera differente su Keita? Su Keita parlate dell’infortunio e su Icardi no. È l’impostazione della domanda: su Keita me lo domandate dal punto di vista dell’infortunato e su quell’altro mi domandate del caso Icardi ma Icardi è infortunato e ora finisce tra cinque giorni le cure. Il fatto che lo poniate in maniera diversa è perché già voi andate a dire che c’è qualcosa di anomalo nel suo comportamento perché sennò verrebbero messi sullo stesso piano».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE