Spalletti a Sky: “Reazione fondamentale, l’Inter deve gestire meglio la palla”

Articolo di
6 novembre 2018, 23:35
Spalletti-SKY

Luciano Spalletti è stato intervistato da Sky Sport dopo l’1-1 di San Siro tra Inter e Barcellona grazie alle reti di Malcom e Mauro Icardi; sette punti in quattro partite per l’Inter che rimane seconda nel Gruppo B di Champions League.

«Ormai sembrava che la partita finisse 0-0 e invece poi c’è stato questo gol inaspettato ma fondamentale è stata la reazione dei miei calciatori che non hanno accetto la sconfitta e io penso che la sintesi di tutto sia Icardi che è andato a prendere la palla dentro la porta dopo il gol quando mancavano pochi minuti dando un segnale forte su quella che è la mentalità adesso della squadra. Abbiamo fatto fatica nel primo tempo perché non siamo riusciti a tenere palla come all’andata per cui siamo ripartiti diverse volte anche creando al Barça dei problemi però questo fatto del palleggio e del momento di pausa dove si recupera, dove ci si rimette a posto con il fiato è stato difficile poterlo gestire perché il pallino lo avevano in mano loro e purtroppo sotto questo aspetto qui siamo ancora differenti e loro sono più forti di noi. Anticipano sempre le giocate e sanno benissimo andare a smarcarsi nello spazio anche se ristretto e poi c’è questa pulizia di palleggio, questa qualità nel trasferirsi la palla e nell’intuizione sui movimenti che è veramente una cosa imbarazzante perché ti vengono sempre su queste vie di mezzo e come tenti di andare poi a mordere liberando lo spazio attaccano sempre alle spalle, è stata una partita di grandissima fatica per noi. Loro ti vengono a pressare forte perché dalla qualità del loro possesso palla ti ammucchiano come fase difensiva: ti obbligano ad essere corti e stretti al limite dell’area e poi, quando perdono palla, per loro è facile venirti ad aggredire perché fanno pochi metri. Dentro il pressare e il tentare di prenderla c’è una fatica e un costo che paghi quando la riprendi e diventa un meccanismo che ora hanno imparato in tanti ma per riuscire a farlo ci vuole quella qualità lì. C’era da fare qualcosa che fosse apprezzato e la squadra l’ha fatto, magari sbagliando qualche volta i tempi per andare a prendere gli avversari liberando dello spazio alle loro spalle e ci ha creato dei problemi dove loro poi sono andati vicino al gol in 2-3 occasioni però la squadra ha fatto la partita, la squadra ha avuto coraggio ed era d’accordo con quello che voleva il pubblico e siamo contenti di questo. Noi dobbiamo sudare ancora tantissimo ma da soli ci iniettiamo un po’ di veleno affinché quando si trova quelli che ci vogliano mordere siamo già a un livello superiore (ride ndr)».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE