Spalletti a Sky: “Perisic, Keita e Borja Valero vanno ringraziati. Brozovic…”

Articolo di
16 marzo 2019, 16:21
Spalletti-SKY

Luciano Spalletti – dopo aver parlato in conferenza stampa – è intervenuto ai microfoni di “Sky Sport” alla vigilia di Milan-Inter, derby valido per la ventottesima giornata di Serie A in programma domani a San Siro alle ore 20.30: il tecnico nerazzurro torna sulla sconfitta con conseguente eliminazione in Europa League e fa il punto sulla situazione di Marcelo Brozovic. Di seguito le sue dichiarazioni

CALCARE I COLORI Luciano Spalletti parla così ai microfoni di “Sky Sport” alla vigilia di Milan-Inter, derby decisivo in ottica terzo posto: «L’ultima cartolina è negativa? Facciamo meglio la cartolina adesso, perché quella lì è venuta sbiadita, abbiamo dei colori belli forti e dobbiamo calcare sulle righe nere e azzurre. Dopo una delusione è meglio una partita tosta? Vero. Una valutazione che involontariamente si fa se la partita dopo la giochi contro una squadra tra virgolette più abbordabile, è che uno si immagina che la partita sia facile, invece il derby sono convinto che obbligherà i calciatori a fare un’analisi, cercare di capire bene e in poco tempo, visto che ci siamo visti solo ieri, le cose che non abbiamo fatto bene. Si arriva vicino alla partita cercando di valutare bene e poi si tira una riga e si va a comportarci per quelle che sono le deduzioni fatte».

RINGRAZIAMENTI – «Impatto sulla partita? Quello noi lo abbiamo fatto tante volte perché l’Inter se non è in una classifica disastrosa è perché lo ha fatto vincendo e giocando buone partite, abbiamo passato momenti, come quello di giovedì, dove bisogna fare delle valutazioni lucide perché a Perisic, Borja Valero e Keita gli è stato chiesto di giocare e di mettercela tutta, poi è chiaro che se danno di meno delle loro possibilità non posso andare da loro e renderli colpevoli, li devo ringraziare per quello che hanno messo. Poi nonostante questo è chiaro che dovevamo fare di più come inizio partita perché quello che è successo all’inizio doveva succedere dopo un’ora, non dopo 5 minuti».

DISPONIBILITÀ TOTALE – «Brozovic? Sì, si va a cercare la sua disponibilità che è totale perché lui avrebbe voluto giocare anche giovedì. Il fatto fondamentale però è la valutazione che ieri ha fatto il suo allenamento, oggi farà delle prove successive e se saranno positive sarà della partita. Chiaro che poi ogni partita viene accompagnata da altre cose che tu puoi usare a tuo favore oppure ti vengono a tirare in faccia e ti rallentano, per cui questa partita vale moltissimo sotto l’aspetto delle emozioni e di conseguenza sarebbe più facile averla a favore e molto più complicato andarla a scomporre per le scorie che ti ha creato».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE