Spalletti a Sky: “L’Inter deve migliorare nella gestione, possiamo crescere”

Articolo di
3 ottobre 2018, 23:22
Spalletti-SKY

Luciano Spalletti è stato intervistato da Sky Sport dopo la vittoria per 1-2 ottenuta dall’Inter in Champions League contro il PSV Eindhoven grazie alle reti di Radja Nainggolan e Mauro Icardi.

«Se dai spazio al PSV loro hanno fisicità importante e questi colpitori di testa e quindi abbiamo tentato di fare come facciamo sempre scegliendo il momento per abbassarci e andando a pressare facendo abbastanza bene. Stasera a Nainggolan gli si fanno i complimenti perché l’ho rivisto su dei livello che può sostenere con facilità ma lui è stato infortunato e uno muscolare come lui probabilmente ne ha risentito. Bene Politano che è andato a punzecchiare l’avversario. Brozovic e Vecino hanno fatto bene però nella gestione della palla abbiamo perso qualche pallone in determinati momenti o l’abbiamo riportato dietro quando c’era possibilità di fargli male… questa squadra ha potenzialità di crescita. Abbiamo portato dei palloni dietro dove ormai eravamo dentro non c’era bisogno di riportarli tutti sotto la linea della palla, dovevamo far valere la superiorità numerica e invece nella gestione abbiamo ancora dei momenti dove non riusciamo a capire quella che è la situazione e non prendiamo il massimo di quello che è il momento. Abbiamo accettato l’uomo contro l’uomo e questo accorciare sull’uomo che si proponeva ha dato alla squadra la possibilità di gestire da una posizione alta e ci ha permesso di fare una buona gara. Qualche randellata dietro la linea difensiva l’abbiamo subita perché loro sono maestri in queste pallate con gli esterni nell’uno contro uno perché sulle fasce hanno veramente dei velocisti. Icardi? Ha delle caratteristiche ben precise, diciamo che in fase di realizzazione non ha punti deboli, è completissimo e perfetto ma qualche volta come è successo nella ripresa e la squadra era pressata lui deve pensare più a venire incontro e non alla profondità cosa che ha fatto nel finale levandoci da due situazioni difficili perché poi ha questa qualità di tenerla la palla perché quando vuole sa essere più alto e più grosso di quello che è e poi dentro l’area di rigore è un animale. Ha fatto una buonissima partita».







ALTRE NOTIZIE