Spalletti a Sky: “Basta odio nel calcio, posizione dell’Inter sempre chiara”

Articolo di
28 dicembre 2018, 13:26
Luciano Spalletti Inter-Genoa

Nel corso della lunga intervista concessa a Matteo Barzaghi di Sky Sport Luciano Spalletti è nuovamente tornato anche sugli scontri pre Inter-Napoli e sui cori razzisti nei confronti di Kalidou Koulibaly.

«Partiamo dal punto uno: la mia è una posizione di condanna senza se e senza ma, è giunto il momento di dire basta a tutti i cori discriminatori, razzisti e le prese di posizione di stadi interi contro un calciatore o un allenatore in generale… basta a quello che è l’odio nel calcio. La posizione dell’Inter è sempre stata chiara, è scritto nell’atto costitutivo che noi siamo fratelli del mondo e così ci siamo sempre comportati, apertura totale a chi vuole avere contatto con noi senza distinzioni di colore, genere, maglia e niente. Il fatto che San Siro sia sempre pieno è la dimostrazione che ci sia sempre stata questa volontà di ricevere e di far venire ma è chiaro però che bisogna andare a mettere a posto delle cose senza però correre il rischio di penalizzare anche l’80-90% dello stadio che è formato da sportivi veri che vengono a vedere le partite con i figli e stanno a contatto degli avversari di turni e vivono le emozioni della partita come è stato anche nell’ultima dove è stata giocata una bellissima partita con boati di approvazione sia per quello che ha fatto l’Inter che per quello che ha fatto il Napoli. Ora è chiaro che ci portiamo dietro per quanto riguarda ciò che è successo perché siamo fatti così, c’è il dispiacere di quello che è successo anche perché una persona ha perso la vita e sono successe cose che non debbono succedere però poi a dire che il risultato della partita è dipeso da questo secondo me non è corretto. La partita si è sviluppata in maniera corretta, le decisioni sono state prese per quelli che sono stati gli episodi che si sono sviluppati e poi dire che a far così contribuisci a vincere le partite è una cosa sbagliata che non dobbiamo andare a correre il rischio di mandare come messaggio. La squalifica per due turni più uno senza la curva? Quella che è la decisione del Giudice Sportivo io non entro in merito perché ci sono delle indagini e quindi ci penserà la società, io preferisco non fare commenti».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE