Spalletti a ITV: “Bisogna vincere le partite. Troppo morbidi”

Articolo di
6 gennaio 2018, 00:08
Luciano Spalletti

Luciano Spalletti è stato intervistato da Inter TV poco più di un’ora dopo il fischio finale di Fiorentina-Inter, anticipo della ventesima giornata di Serie A 2017-2018. Il tecnico toscano è apparso abbastanza scontento per la gestione complessiva della gara.

COSÌ NO«Nel primo tempo siamo stati un po’ troppo macchinosi nel cominciare l’azione, abbiamo perso troppi palloni a centrocampo. Dopo che si è passati in vantaggio ci sono capitate quattro o cinque palle gol che non siamo riusciti a concretizzare, di conseguenza poi ci sta che vada male l’episodio e ti costringa a pareggiarla. Ci siamo un po’ intimoriti, si tende a retrocedere arrivando sempre in ritardo sul trasferimento della palla. C’è mancato impatto nelle situazioni, quando abbiamo riconquistato palla non si è riusciti a pulirla bene, se ti gira male l’episodio concretizzano. Bisogna andarlo ad affrontare a monte il piccolo problema. Il rendimento negativo? Questo dipende un po’ anche dagli altri che mi sembra vadano forte, menomale manca qualcuno perché potevano essercene di più nel gruppetto di testa (parla del Milan, ndr). È chiaro che bisogna vincere le partite e fare il massimo delle nostre potenzialità, però bisogna stare attenti perché l’Inter sono otto anni che prende quarantuno gol a campionato. Sono troppi, ci vuole una mentalità di squadra e un carattere di andare a fare contrasti forti e mantenere equilibrio e impatto sul mezzo e mezzo. Il mezzo e mezzo non c’è, c’è il 55% per noi e il 45% per loro, abbiamo degli obiettivi importanti e sennò è difficile raggiungerli. Non l’aggressivita, ma la caratteristica di impatto sui palloni, bisogna avere la tigna addosso e non darla mai vinta. A volte si arriva morbidi sul contrasto, questo non si mette a posto con più qualità o col giocatore di qualità, ma con l’autorità, la personalità e la forza. Se prendiamo quarantuno gol anche quest’anno non arriviamo da nessuna parte».







ALTRE NOTIZIE