Spadafora: “Aiuti fiscali a Serie A? D’accordo! Salary Cap e idea Marotta…”

Articolo di
29 Novembre 2020, 20:59
Vincenzo Spadafora Vincenzo Spadafora
Condividi questo articolo

Spadafora è intervenuto ai microfoni di “Tribuna 90° minuto” su “Rai 2”. Il ministro per le politiche giovanili e lo Sport parla della possibilità di garantire degli aiuti anche al calcio professionistico ma anche del Salary Cap e della proposta di Marotta. Di seguito le sue dichiarazioni

AIUTIVincenzo Spadafora si dice favorevole a una dilazione fiscale per la Serie A: «La proposta di un emendamento per favorire anche il calcio professionistico e ritardare il pagamento degli oneri fiscali? Sì, io sono d’accordo perché l’ultima cosa che voglio è vedere una guerra su quali settori aiutare e quali no. Su chi è ricco e su chi è povero. Il mio obiettivo da ministro è aiutare tutto lo sport. È ovvio che nella prima fase mi sono concentrato maggiormente sullo sport di base perché qui dalla sera alla mattina abbiamo chiuso migliaia di palestre, centri danza e quant’altro. Mi sto impegnando tantissimo per lo sport di base, perché abbiamo creato un danno a realtà che a volte sono piccole o medio-grandi ma comunque importanti».

CENTRALITÀ – Prosegue Spadafora: «Non per questo non dobbiamo sostenere il calcio. Tra l’altro va detta una cosa per chiarezza: i soldi che lo Stato dà a tutti gli sport attraverso le federazioni arrivano sulle entrate fiscali vere che lo Stato acquisisce ogni anno. E il calcio è quello che determina le maggiori entrate fiscali, grazie alle quali poi noi redistribuiamo i soldi a tutte le altre discipline. Dunque non aiutare il calcio significherebbe non aiutare tutto il sistema sportivo».

RIORGANIZZAZIONE – Spadafora invita la Lega Serie A a riorganizzarsi: «È altresì vero che il calcio, soprattutto la Serie A, è giusto che possa essere aiutata ma anche che si riorganizzi. Mi sembra che la Lega Serie A abbia avviato questo percorso di rinnovamento che mi auguro possa continuare. La proposta di Marotta su poter dilazionare i pagamenti degli stipendi dei calciatori? Sinceramente lascerei questa bega a loro, visto che ne ho già tante di cui occuparmi. Non vorrei entrare in conflitto con tutti i calciatori».

STIPENDI – E su un possibile Salary Cap, Spadafora ammette: «Salary Cap ai giocatori? Io non voglio dire se metterlo o meno, sicuramente in questo preciso momento storico sentire a volte la contrapposizione tra un mondo del calcio che chiede aiuto perché non ce la fa e poi sentire degli stipendi che sono al di sopra della realtà mi sembra contraddittorio. Sicuramente una forma che in qualche modo contemperi questo problema io la vedrei. Lo dico anche da cittadino e da tifoso».

CAMPIONATI – Per finire Spadafora dice la sua sul lavoro di Gravina: «La riformulazione dei campionati è un tema che riguarda soprattutto la FIGC. Io penso che Gravina molte cose le stia facendo. È nell’autonomia del mondo dello sport la possibilità di rivedere gli schemi e il campionato, anche noi come Governo dovremmo invitare in maniera molto stringente non solo a rivedere tutto il sistema ma anche ad aiutare tutte le altre Serie».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.