Sneijder: “Eriksen fa fare salto di qualità. Lautaro Martinez resti all’Inter”

Articolo di
5 Giugno 2020, 09:30
Wesley Sneijder Udinese-Inter
Condividi questo articolo

Per Gianlucadimarzio.com Francesco Calvi ha intervistato Wesley Sneijder. L’ex numero 10 ha parlato anche di Inter, concentrandosi su Eriksen e Lautaro Martinez.

IL GOL PIU’ BELLO – “Il mio gol più bello l’ho segnato nel 2010, ai Mondiali. Erano i quarti di finale, giocavamo contro il Brasile. Calcio d’angolo battuto da Robben, Kuyt la spizza e io insacco il 2-1 con un colpo di testa. Quel gol valse il passaggio alle semifinali: bello, sí, ma anche importante…”.

ERIKSEN LEADER – “Conte ha una grande rosa e, con Eriksen in squadra, può finalmente provare a fare il salto di qualità. Christian ha fatto bene all’Ajax, poi al Tottenham e ora deve affermarsi in Italia. Ha tantissima qualità, con le sue caratteristiche può tranquillamente diventare uno dei leader del nuovo gruppo”.

LAUTARO IN ITALIA – Lautaro Martinez è fortissimo, ma deve restare in Italia. Può diventare uno dei migliori, ma prima ha bisogno di vincere qualcosa con i nerazzurri. È giusto fare il salto di qualità, ma c’è un momento per fare ogni cosa. Al Barcellona potrebbe giocare. Certo, se ha proprio voglia di andare via, preferirei passasse al Real…”.

VOTO PER IL MATADOR – “Un nome per sostituire Lautaro Martinez? Cavani è Cavani. Può segnare e fare la differenza in qualsiasi campionato. Se Marotta prendesse Edinson farebbe un colpo straordinario.

SU BALOTELLI – “Fortissimo, non c’è altro da dire. Poteva essere tra gli attaccanti più forti, ma ha fatto determinate scelte. Io non le condivido, ma il mondo è bello perché ognuno è fatto a modo suo. Brescia la sua ultima chance? Non saprei: uno come lui può sempre fare la differenza”.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE