Primo Piano

Serie A, Governo verso questa decisione: una (quasi) certezza? – SM

Tra tante incertezze sembra essere in arrivo una quasi certezza, stand, alle indiscrezioni sulle bozze del Governo e la Serie A

PORTE CHIUSE – Secondo quanto riportato da “SportMediaset.it”, per fronteggiare l’emergenza Coronavirus il Governo potrebbe decidere di non aprire gli stadi al pubblico prima di gennaio 2021. In questo senso il portale parla addirittura di “una (quasi certezza)” per quanto riguarda “le partite di Serie A a porte chiuse almeno fino a Natale“. “L’idea della Lega di A sarebbe quella di far giocare ogni partita nello stadio designato, ma senza pubblico, come accaduto nelle ultimissime gare disputate prima dello stop. Ma c’è anche l’ipotesi di giocare alcune sfide in campo neutro: se a maggio infatti resteranno vive alcune zone rosse (per esempio la Lombardia) è probabile che i match previsti in quelle aree possano essere spostati in altri campi, chiaramente sempre a porte chiuse“.

PERDITE – Una decisione, quella di giocare “senza pubblico almeno fino alla fine dell’anno solare” che avrebbe pesanti ripercussioni sui “singoli club che dovranno fare i conti anche con i mancati introiti dovuti dai biglietti e dagli abbonamenti“. Si parla, “soltanto per gli ultimi 12 turni e i 4 recuperi della stagione in corso“, di “una perdita secca tra i 75 ed i 95 milioni di euro in termini di ‘botteghino’. A questi poi andrebbero aggiunte le perdite dei primi mesi della stagione successiva. Nel 2021, forse, tutto potrà tornare alla normalità“.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.