Primo Piano

Sensi emblema dell’Inter di Inzaghi: meno corsa e baricentro più alto – TS

Secondo quanto riportato da “TuttoSport” oggi in edicola, l’Inter supererà l’addio di Lukaku grazie ai gol di tutta la squadra. Con Inzaghi tutti diventano bomber: meno corsa e baricentro più alto. Sensi è l’emblema del giocatore che servirà al tecnico per alzare il baricentro.

DIVERSI MARCATORI – Senza Romelu Lukaku e Achraf Hakimi non sarà più possibile trasformare la metà campo avversaria in una prateria. Per questo motivo l’Inter di Simone Inzaghi alzerà nettamente il baricentro per colpire le difese avversarie, e le amichevoli estive forniscono già qualche dato interessante in tal senso. Nei cinque test pre-campionato la formazione nerazzurra è andata in gol diciassette volte e con ben undici giocatori differenti. Il capocannoniere è addirittura Marcelo Brozovic, a quota 3 gol, seguono D’Ambrosio, Satriano, Dimarco, Calhanoglu, Pinamonti, Vecino, Dzeko, Barella, Mulattieri e Sensi. Proprio il centrocampista ex Sassuolo vuole riscattare l’ultima stagione, e per caratteristiche rispecchia molto le idee di gioco del suo nuovo allenatore. Contro la Dynamo Kiev l’italiano è stato schierato dietro l’unica punta (Edin Dzeko), e probabilmente contro il Genoa sarà riproposto in quel ruolo. La scelta di Inzaghi è nata dall’esigenza di dover sostituire Lautaro Martinez fermo ai box (ma comunque squalificato). Sensi, secondo quanto riportato dal quotidiano di Torino, è l’emblema del giocatore che servirà al tecnico emiliano per avvicinare maggiormente l’Inter all’area avversaria.

Fonte: TuttoSport – Stefano Scacchi

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button