Primo Piano

Sensi: “Derby, voglio esserci a tutti i costi! Eriksen campione. Scudetto…”

Intervistato in esclusiva da “Sport Mediaset”, Stefano Sensi – centrocampista dell’Inter – ha parlato della sua voglia di recuperare in vista del derby contro il Milan. Un commento poi anche sulla lotta Scudetto e sull’arrivo in nerazzurro di Christian Eriksen.

VOGLIA DI DERBY – Dopo una botta subita in occasione della sfida contro il Cagliari, Stefano Sensi ha saltato la sfida di Udine, ma è pronto a lavorare per esserci nel derby contro il Milan: «Io sto bene, sto lavorando già da due giorni per esserci al derby poi valuteremo giorno per giorno, sono carico e vorrò esserci a tutti i costi. È stata dura questi mesi, perché l’inizio è stato anche inaspettato, poi gli infortuni fanno parte del nostro mestiere, ti rattristano un po’ ma devi essere bravo a non abbatterti e tirarti su. Il derby è il derby, è una partita a sé, non conta classifica, non conta il rendimento attuale, conta la voglia di vincere, il cuore e i particolari faranno la differenza. È stato utile vincere a Udine, ci ha fatto capire che siamo questi, che vogliamo vincere e portare a casa più punti possibili. È stato un gennaio particolare, ma non abbiamo perso e abbiamo portato a casa punti che ci ritroveremo più avanti».

EFFETTO IBRA – L’arrivo in rossonero di Zlatan Ibrahimovic ha sicuramente cambiato le cose nello spogliatoio della squadra di Stefano Pioli, che ha migliorato i proprio risultati e le proprie prestazioni. Ecco il pensiero di Sensi sul suo arrivo: «Al Milan è arrivato un campione come Ibrahimovic, ha alzato pressione e concentrazione ai compagni. Sono in un periodo positivo, dovremo stare attenti e preparati per tutta la partita perché sarà dura».

GIOCATORI TOP – Due dei giocatori più importanti per il derby potrebbero rivelarsi Samir Handanovic e Christian Eriksen. Il primo deve recuperare da un infortunio, il secondo deve riuscire a entrare nei meccanismi della squadra per mostrare le sue qualità. Proprio dei due compagni ha parlato Sensi: «Se Handanovic non ce la farà giocherà Padelli perché ha dimostrato di essere a livello. Vedremo come starà Samir, ma ce la metterà tutta anche lui per esserci. Eriksen?Non penso che a Udine abbia fatto fatica, era la sua prima partita. Il campionato italiano è diverso da quello inglese, non ha ancora ben visto i nostri movimenti che facciamo da sette mesi. È un grande campione, ci darà una grande mano».

SCUDETTO – La lotta con Lazio Juventus per il primo posto in classifica è sempre più appassionante, con nessuna delle tre davanti che ha intenzione di mollare un colpo, anche se le idee di Sensi sono ben chiare: «Sicuramente per vincere lo Scudetto dovremo portare a casa più punti possibili. Dobbiamo pensare a noi stessi, lavorare tutte le settimane e poi alla fine vedremo chi sarà in testa».

PARAGONE IMPORTANTE – Infine un commento su un paragone importante, ovvero quello con Andrés Iniesta: «Fa piacere che a Barcellona siano interessati a me, essere paragonati a Iniesta mi rende orgoglioso. Io sono all’Inter, ho la testa qui e sono concentrato su questa maglia. Siamo un bel gruppo, abbiamo voglia di migliorarci, ce la mettiamo tutta per vincere qualcosa e poi vediamo come va a finire».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.