Primo Piano

Scaroni: «Nuovo San Siro, siamo a buon punto! Pronto nel 2024 o 2025»

Scaroni, intervenuto sulle frequenze di Radio Anch’io Sport è tornato a parlare del nuovo stadio San Siro, annunciando anche la data, poi ha detto la sua riguardo gli obiettivi stagionali del Milan e del progetto Superlega.

IN CAMPIONATOScaroni parla degli obiettivi del Milan facendo riferimento sin da subito al progetto nuovo stadio: «Obiettivo secondo posto? Il nostro obiettivo, intanto, è quello di riconfermare la UEFA Champions League che è un posto che compete al Milan. Per me l’ingrediente che ci manca è lo stadio. Il calcio internazionale si fa con il denaro, come fanno i grandi club come lo stesso Liverpool, che affronteremo in Europa e a differenza nostra incassa 100 milioni all’anno».

SAN SIRO – Scaroni torna a parlare del nuovo stadio San Siro, ipotizzando anche una data: «Siamo a buon punto. L’Amministratore uscente del Sindaco Sala aveva dato un assenso al nostro progetto. Ora ci saranno le elezioni, l’opposizione non mi pare facciano il progetto stadio un elemento discriminante. Sono ottimista, ad ottobre faremo un passo decisivo. Quando sarà pronto? Nel momento in cui avremo l’approvazione da parte del nuovo Consiglio Comunale di Milano, che mi auguro avvenga entro quest’anno, passeremo sei mesi di progettazione. Nella seconda parte del 2022 inizierà la costruzione, quindi direi che sarà pronto entro il 2024 o 2025. Il vecchio San Siro? Verrà ridimensionato pur mantenendo la caratteristica dal punto di vista architettonico. Si svolgeranno una serie di attività dilettantistiche e tutta quella zona verrà modernizzata».

SUPERLEGA – Scaroni risponde a una domanda legata al progetto Superlega, ribadendo i debiti delle squadre di Serie A e non solo: «Non credo che valga la pena di parlare di progetti passati. Le squadre di Serie A hanno un debito più di 5 miliardi. Il calcio europeo è indebitato e quindi dobbiamo trovare delle soluzioni».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button