Primo Piano

PSG-Istanbul Basaksehir, scelta dell’UEFA sulla gara sospesa per razzismo

PSG-Istanbul Basaksehir è iniziata stasera, venendo poi interrotta al 14′ (vedi articolo). Questo per il clamoroso episodio avvenuto a bordocampo, dove il quarto ufficiale Coltescu è stato accusato di razzismo da Webo, allenatore in seconda dei turchi. L’UEFA ha deciso che si riprenderà a giocare.

TUTTO ASSURDOPSG-Istanbul Basaksehir proseguirà domani alle ore 18.55. Questa la decisione dell’UEFA, dopo che le due squadre hanno abbandonato il campo in segno di protesta per un episodio di razzismo denunciato da Pierre Webo, allenatore in seconda dell’Istanbul Basaksehir. Tutto è avvenuto al 14′, quando il quarto ufficiale Sebastian Coltescu l’ha segnalato con un’espressione razzista, sentita da tutta la panchina. I turchi hanno protestato in maniera veemente in campo, ricevendo la solidarietà del PSG. Le due squadre hanno lasciato il terreno del Parc des Princes, dove non si è più ripreso a giocare. Si pensava di poter ripartire alle 22, coi parigini pronti nel tunnel degli spogliatoi, ma poi non si è andati avanti. L’annuncio dell’UEFA è che si giocherà, ripartendo dal 14′, riuscendo così a completare in campo il Gruppo H. Con la sconfitta del Manchester United i parigini sono già qualificati con qualsiasi risultato: in caso di successo aggancerebbero, superando, il RB Lipsia. Ma quanto avvenuto oggi in PSG-Istanbul Basaksehir farà inevitabilmente storia.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button