CronacaPrimo Piano

Parma-Inter 1-2, ci pensa Sanchez: nerazzurri a +6 sul Milan

Termina Parma-Inter, sfida valevole per la venticinquesima giornata del campionato italiano di Serie A. Vittoria sofferta e importantissima per i nerazzurri grazie alla doppietta di Alexis Sanchez. Ora il vantaggio sul Milan è di 6 punti.

SECONDO TEMPO Dopo il primo tempo terminato con il punteggio di 0-0, riprende Parma-Inter. Cambio di formazione per gli emiliani, con Mihaila che prende il posto di Man. I nerazzurri entrano in campo con un altro piglio e al 55′ arriva la rete che sblocca il risultato: retropassaggio involontario della difesa gialloblu a liberare Alexis Sanchez in area di rigore, il cileno batte a rete con Sepe che riesce a deviare, ma non abbastanza per impedire che il pallone superi la riga di porta per lo 0-1. Una volta sbloccato il risultato, si scatenano i nerazzurri, che al 62′ siglano anche il raddoppio: Romelu Lukaku parte con una delle sue solite ripartenze, palla ad Alexis Sanchez che tutto solo in area ha tutto il tempo per appoggiare in rete il gol dello 0-2. Tempo di cambi al 66′: tra i padroni di casa PezzellaInglese Busi prendono il posto di GaglioloKucka Valenti, mentre tra gli ospiti Christian Eriksen lascia il posto ad Arturo Vidal. Al 71′ si riapre la gara, dormita generale della difesa nerazzurra, Pezzella mette in mezzo un pallone per Hernani che tutto solo appoggia di piatto in rete dell’1-2. Al 76′ cambio in attacco per i nerazzurri, Lautaro Martinez prende il posto di Alexis Sanchez. Altra finestra di cambi all’85’ per entrambe le squadre: in casa nerazzurra dentro Darmian al posto di Perisic, mentre per gli ospiti Pellè subentra a Hernani. Nei quattro minuti di recupero il Parma attacca a testa bassa cercando la rete del pareggio, ma i nerazzurri difendono bene il vantaggio e conquistano una vittoria sofferta e voluta, portandosi così a +6 dal Milan secondo in classifica.

PARMA 1 – 2 INTER

MARCATORI: Sanchez (I) al 55′ e al 62′, Hernani (P) al 71′

PARMA (4-3-1-2): 1 Sepe; 13 Bani, 30 Valenti, 24 Osorio, 7 Gagliolo; 23 Hernani Jr, 15 Brugman, 14 Kurtic; 33 Kucka (C); 10 Karamoh, 98 Man.

A disposizione: 34 Colombi; 2 Iacoponi, 3 Giuseppe Pezzella, 8 Grassi, 9 Pellè, 18 Cyprien, 19 Sohm, 22 Bruno Alves, 28 Mihaila, 32 Brunetta, 42 Busi, 45 Inglese.

Allenatore: R. D’Aversa

INTER (3-5-2): 1 Handanovic (C); 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 A. Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 24 Eriksen, 14 Perisic; 9 R. Lukaku, 7 A. Sanchez.

A disposizione: 97 A. Radu; 5 Gagliardini, 8 Vecino, 10 Lautaro Martinez, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 A. Ranocchia, 15 Young, 22 Vidal, 33 D’Ambrosio, 36 Darmian, 99 Pinamonti.

Allenatore: A. Conte

Note: ; Ammoniti: Darmian (I) al 92′; Sostituzioni: Mihaila per Man (P) al 46′, Pezzella per Gagliolo (P) al 66′, Inglese per Kucka (P) al 66′, Busi per Valenti (P) al 66′, Vidal per Erisen (I) al 67′, Lautaro Martinez per Sanchez (P) al 76′, Darmian per Perisic (I) all’85’, Pellè per Hernani (P) all’85’; Recupero: 3′ (PT), 4′ (ST)

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button