Nuovo stadio Inter e Milan, cittadini scrivono al Comune: le problematiche

Articolo di
29 Marzo 2020, 17:15
San Siro Inter Meazza
Condividi questo articolo

Il nuovo stadio di Inter e Milan trova ancora la ferma opposizione dei comitati cittadini. Il coordinamento San Siro, avvalendosi dell’aiuto dell’avvocato Veronica Dini, ha inviato un documento al Comune nel quale chiede il chiarimento di alcune questioni. Di seguito quanto riportato da “Libero”

OPPOSIZIONE – Il nuovo stadio di Inter e Milan trova ancora la ferma opposizione dei cittadini di Milano, preoccupati per i danni ecologici che potrebbe comportare la realizzazione di un simile progetto urbanistico. Il coordinamento San Siro in una nota annuncia: «In questi giorni, con il supporto dell’avvocato Veronica Dini, abbiamo preparato un documento che è stato inviato al Comune, con il quale si pongono alcune questioni». I dubbi dei comitati cittadini riguardano soprattutto l’impatto ambientale di un simile progetto, soprattutto in termini di emissioni inquinanti: «Senza contare  – prosegue il coordinamento – che con il nuovo progetto stadio verrebbe cancellata un’area verde di oltre 5 ettari con il taglio di oltre cento alberi ad alto fusto, sostituita semmai da aree verdi superficiali. Mentre per la Maura si stima una perdita di oltre 60 ettari di verde».

CONSIDERAZIONI – I Comitati firmatari hanno dunque deciso di chiedere al Comune di «considerare con attenzione, in sede di approvazione dei progetti, la loro compatibilità rispetto al contenimento del consumo di suolo e delle emissioni atmosferiche e acustiche, così come previsto non solo dalla normativa di settore ma anche dai Piani e dalle politiche ambientali che il Comune ha dichiarato di voler perseguire». Di prevedere «norme e direttive stringenti anche per la pianificazione urbanistica e la (reale) tutela del verde».

RISTRUTTURAZIONE – I cittadini chiedono inoltre che venga presa in considerazione la ristrutturazione dello stadio San Siro, un’idea «già sottoposta al Comune ma rimasta priva di riscontro, in modo da risolvere o, comunque, contenere i problemi esposti». La nota si chiude con un pensiero rivolto al presente ma soprattutto al futuro: «In un momento in cui l’attenzione di tutti è e deve essere rivolta alla tutela della salute, ci pare importante guardare avanti e impegnarci affinché, una volta scongiurata l’epidemia, si possano realmente attuare politiche sostenibili dal punto di vista ambientale».

Fonte: Libero – Enrico Paoli


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE