Nainggolan: “Felice di essere all’Inter, squadra forte. Continuiamo così”

Articolo di
26 settembre 2018, 14:21
Nainggolan

Intervista esclusiva dell’inviato di Sky Sport Andrea Paventi a Radja Nainggolan durante la quale il centrocampista dell’Inter ha parlato dell’inizio di stagione e degli obiettivi stagionali della squadra.

«Penso che sto dando tutto me stesso ma sicuramente devo ancora migliorare fisicamente perché avendo saltato tutta la preparazione ci metterò sicuramente di più però non sono preoccupato e presto sarò in piena forma. Penso che anche come società e come mi hanno accolto mi sono trovato subito a mio agio e quindi sono contento di essere qui e spero di togliermi tante soddisfazioni. Quest’anno sicuramente gli obiettivi sono quello di migliorare l’anno scorso, siamo portato un po’ male ma ora ci siamo rimessi un po’ in carreggiate e speriamo di continuare così e che a fine anno possiamo toglierci delle soddisfazioni perché il cammino è molto lungo e bisogna continuare così. Personalmente voglio vincere, questo è sicuro perché ho sempre dato tutto me stesso in campo e un trofeo non l’ho mai alzato però non è mai troppo tardi e quindi magari è arrivato il momento giusto ma voliamo basso perché sono abituato a parlare di certe cose che poi non sono mai arrivate e quindi meglio non dire niente e speriamo bene. Sicuramente si legge, si sente e si aspetta tanto da noi ma dobbiamo continuare così, vincere a Genova con la Samp è stato sicuramente difficile. Con loro e la Fiorentina sono state due vittoria importanti e vuol dire che possiamo vincere anche partite difficili e dimostra che siamo una squadra forte quindi adesso dipenderà sicuramente da noi come continuare e come andare avanti. Il gol di Bologna? L’esultanza nasce lì al momento, era per dare il mio benvenuto, è stato un gesto spontaneo e sono sempre contento quando faccio gol ma l’importante è la vittoria della squadra. La Champions League? Come esperienza posso solo dire che ogni partita va giocata, siamo partiti bene battendo il Tottenham ma ci sono altri cinque partite difficili da giocare e poi queste gare ti danno qualcosina in più e poi ci sono partite secche e non si sa mai come può finire. Spalletti? Io mi sono trovato molto bene con lui a Roma, abbiamo fatto risultati importanti come squadra e qua spero di togliermi anche qualche soddisfazione. Sono contento perché mi ha voluto lui e la società, non voglio neanche più parlare per come sono andate le cose con la Roma ma voglio solo dire che adesso sono felice di essere qua e sono molto concentrato. Dormito a Trigoria con Spalletti? Vero, dovevo dormirci tre notti e lui è rimasto lì una notte. Totti il migliore con cui hai giocato? Giocare con uno come lui è stato uno dei momenti più belli della mia carriera e sono sempre in contatto con lui. L’inizio della Roma? Che posso dire… io faccio sempre il tifo per i miei ex compagni però adesso sto nell’Inter e l’importante è far bene qua. Promessa ai tifosi? C’è tanto entusiasmo, sopratutto dopo la qualificazione in Champions dell’anno scorso ed è sempre bello giocare in uno stadio pieno io posso solamente dire che io e i miei compagni ce la metteremo tutta per vincere ogni partita e speriamo di ottenere i risultati tutti insieme».







ALTRE NOTIZIE