Moratti: “Spalletti metta le cose a posto, lo pagano per questo”

Articolo di
30 gennaio 2018, 14:01
Moratti

Massimo Moratti, intervistato da Calciomercato.com, è convinto che Luciano Spalletti non debba lamentarsi per la qualità della rosa ma trovare il modo di rimettere le cose a posto con i giocatori a sua disposizione.

SQUADRA FORTE – «Non sta a me cercare di individuare il problema, negli anni è accaduto più volte, ma le modalità non sempre sono state le stesse. Con Stramaccioni ad esempio c’erano stati i tanti infortuni e il tecnico era molto giovane, mentre in effetti tra la squadra di Mancini e quella di Spalletti ci sono delle similitudini, arrivati a Natale si smette di vincere, come fosse un fioretto. Problemi di spogliatoio? Non so se sia così semplice, probabilmente sì. Succede che a un certo punto smettano di giocare, perdono la continuità, ma non deve accadere. Pastore? Io non so quanto potrebbe cambiare le cose, in questo momento più che un nuovo acquisto, vorrei vedere una reazione da parti di chi è qui. La squadra è forte, i giocatori ci sono, ma devono riprendere a giocare. A volte sembra un problema di condizione fisica, ma è anche una questione di personalità, i passaggi fatti a due metri non servono a niente, bissona trovare il coraggio di osare la giocata. Icardi capitano dà fastidio a qualcuno? Non vedo il perché, è orgoglioso di ricoprire questo ruolo con la maglia dell’Inter e poi a conti fatti è colui che ha fatto di più per questa squadra: Icardi fa i gol. Impressionato da Skriniar e Cancelo? Credo che Skriniar abbia impressionato veramente tutti mentre Cancelo, che inizialmente aveva giocato meno, sta venendo fuori bene. Ha grande velocità e tecnica. Spalletti si aspettava di più dal mercato? Spalletti ha comunque a disposizione una squadra forte con elementi validi, deve anche trovare il modo di rimettere le cose a posto, lo pagano per questo».







ALTRE NOTIZIE