Milan-Inter 2-3: grandissima prova dei nerazzurri, Milan sorpassato

Articolo di
17 marzo 2019, 22:28
Lautaro Martinez

E’ terminato il Derby della Madonnina tra Milan e Inter (clicca QUI per la sintesi del primo tempo). I nerazzurri giocano una grandissima partita e superano 3-2 i cugini in una partita spettacolare, ottenendo 3 punti importantissimi nella corsa per la Champions League, in cui tornano terzi superando proprio il Milan

SECONDO TEMPO- Subito un cambio per il Milan, non rientra nemmeno in campo Paquetà, sostituito da Castillejo. Al 47′ ci prova ancora l’Inter con Gagliardini che ci prova a giro sul secondo palo, Donnarumma respinge. Al 50′ GOL DELL’INTER con de Vrij, bravissimo a colpire di testa su cross di Matteo Politano per il meritatissimo raddoppio dell’Inter. Al 51° l’Inter chiede un rigore per un tocco di mano in area di Bakayoko, l’arbitro lascia correre. Il Milan sembra in ginocchio, ma non è finita perché al 57′ riapre la partita con Bakayoko, bravissimo a colpire di testa su una punizione calciata da Calanhoglu: HAndanovic non ci può arrivare e la partita è riaperta. L’Inter però è viva e dopo aver subito per qualche minuto l’iniziativa del Milan va di nuovo vicino al gol, ma Donnarumma si supera su un colpo di testa di un suo stesso difensore in occasione di un calcio di punizione battuto da Brozovic. Al 65° Castillejo aggancia Politano in area, è RIGORE PER L’INTER. Nonostante le proteste dei rossoneri, dopo due minuti di consulto col Var, l’arbitro conferma la sua decisione: al dischetto di presenta Lautaro Martinez che batte Donnarumma: E’ GOL, e l’Inter torna avanti di 2 gol. Ma la partita è infinita e al 71′ il Milan accorcia di nuovo con Musacchio che riesce a sbrigliare in porta una mischia su calcio d’angolo su un pasticcio della difesa dell’Inter: dopo un consulto al Var viene convalidato il gol, la tranquillità dell’Inter dura pochi minuti e c’è ancora da soffrire.. Dura pochi minuti la tranquillità dell’Inter, c’è ancora da soffrire anche perché l’Inter, dopo più di un’ora ad alti ritmi e ottimi livelli, sembra stanca e il Milan è galvanizzato. Al 78′ brivido per l’Inter, Handanovic esce su Cutrone e respinge, la palla finisce sul piede di Piatek che viene stoppato dalla difesa, ma l’azione era viziata da un fuorigioco e l’arbitro blocca tutto. All’84’ ancora uno squillo dell’Inter, ottimo affondo di D’Ambrosio sulla destra, ma Lautaro è anticipato all’ultimo momento dalla difesa rossonera. All’86’ brivido per l’Inter, è Piatek che di tacco manda il pallone a lato. All’87’ il Milan resta in 10 per due minuti, Conti entra male su Lautaro Martinez e l’arbitro sventola il rosso diretto, ma dopo un controllo Var il fischietto ritorna sulla sua decisione e si limita ad ammonire il difensore rossonero: a farne le spese è Luciano Spalletti che viene espulso per proteste. Il Milan ci prova fino alla fine e al 91′ è Handanovic a dire no a un colpo di testa di Castillejo. Brividissimo in pieno recupero per l’Inter, ma D’Ambrosio salva sulla linea su Cutrone, assalto finale del Milan con Donnarumma in attacco, ma è tutto inutile: vince l’Inter al termine di una partita meravigliosa.

MILAN-INTER 0-1

MARCATORI: Vecino (I) al 3′, de Vrij (I) al 50′, Bakayoko (M) al 57′, Lautaro Martinez (I) al 67′ (rig.), Musacchio (M) al 70′

MILAN (4-3-3): 99 G. Donnarumma; 2 Calabria, 22 Musacchio, 13 Romagnoli (C), 68 Ricardo Rodriguez (53′ 63 Cutrone); 79 Kessie (68′ 12 Conti), 14 Bakayoko, 39 Paquetà (46′ 7 Castillejo); 8 Suso, 19 Piatek, 10 Calhanoglu.

A disposizione: 25 Reina, 90 A. Donnarumma; 12 Conti, 17 Zapata, 20 Abate, 33 Caldara, 93 Laxalt; 16 Bertolacci, 21 Biglia; 7 Castillejo, 11 Borini, 63 Cutrone.

Allenatore: Gennaro Gattuso

INTER (4-3-3): 1 Handanovic (C); 33 D’Ambrosio, 6 de Vrij, 37 Skriniar, 18 Asamoah; 5 Gagliardini, 77 Brozovic (72′ 20 Borja Valero), 8 Vecino (92′ 13 Ranocchia); 16 Politano (82′ 87 Candreva), 10 Lautaro Martinez, 44 Perisic.

A disposizione: 27 Padelli; 13 Ranocchia, 21 Cedric Soares, 29 Dalbert; 20 Borja Valero; 11 Keita, 87 Candreva

Allenarore: Luciano Spalletti

NOTE: Ammoniti Brozovic (I), Rodriguez (M), Romagnoli (M), Vecino (I), Suso (M), Conti (M), Gagliardini (I)

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE