Mondo InterPrimo Piano

Marotta: «Oggi non annunciamo Lukaku! Lautaro Martinez via? Vi dico…»

Sono giorni caldi per l’Inter e per il suo calciomercato. Intervenuto a Radio Anch’Io Sport questa mattina su Radio1 ha parlato l’amministratore delegato nerazzurro, Beppe Marotta. 

SITUAZIONE – L’Inter è molto attiva sul mercato con Beppe Marotta e tutta la dirigenza che hanno un sogno, quello di riprendere Lukaku. Intervenuto a Radio Anch’Io Sport questa mattina su Radio1, ecco la risposta dell’ad Marotta. «Oggi annunciamo Lukaku? Posso dire assolutamente di no! Io, Ausilio e Baccin abbiamo il dovere di costruire una squadra competitiva nel rispetto degli equilibri e la sostenibilità della squadra. Da qui si intrecciano sondaggi e trattative. Noi però dobbiamo avere l’ambizione di tentare tutte le squadre, senza avere la paura di non centrare l’obiettivo. La pista Lukaku è percorribile ma ci sono delle difficoltà e capire se si potrà definire. Dovrà essere tutto sostenibile. Lautaro Martinez andrà via? Come è giusto che sia abbiamo un business plan, dobbiamo chiudere in attivo la campagna trasferimento ma vogliamo mantenere una squadra forte e competitiva, come è giusto che sia. Riteniamo che Lautaro Martinez sia un elemento indispensabile per i nostri obiettivi». 

FUTURO – L’Italia non se la passa di certo bene, sia per il campionato di Serie A che ha poco appeal sia per la Nazionale povera di talenti. «Giovani italiani? Noi in Italia siamo in grande difficoltà. All’inizio degli anni 2000 eravamo nel ranking europeo primi a livello di fatturato e vittorie, oggi la prima società è la Juventus che si trova all’ottavo posto per il fatturato. Il nostro potere di investimento è molto limitato insomma. Si è passati dal mecenatismo, con Berlusconi e Moratti, al modello attuale con le società che sono delle società di intrattrenimento. Il mondo del calcio oggi deve fare i conti con la sostenibilità, la base di ogni azienda. Il campionato italiano è oggi di transizione, non è un punto di arrivo. Lukaku è l’esempio, arrivato due anni fa e poi attratto dalle lusinghe della Premier. Non siamo al top nell’ambito dello scenario europeo e dobbiamo puntare sui giovani ma deve cambiare la cultura della sconfitta».

INDICE E CALCIO – Non solo mercato però, Beppe Marotta ha parlato e risposto anche in merito alle questioni dirigenziali che riguardano il mondo del calcio. «Indice di liquidità. C’è soddisfazione per il parziale accoglimento del ricorso, soprattutto in merito a una misura che ci risulta inopportuna, non nel metti, perché la trasparenza serve e siamo favorevoli, ma nei modi e nelle tempistiche e gli effetti retroattivi. La squadra intrapresa è quella giusta. Dobbiamo trovare un discorso idoneo, pensando anche alle condizioni delle nostre società.Il calcio va rinnovato? Credo che si inizierà presto, dobbiamo eliminare la litigiosità e i contrasti tra Federazione e Lega. Servono nuove forme di ricavo, i diritti tv devono essere valorizzati attraverso promozione e vendita, soprattutto all’estero. Abbiamo meno ricavo rispetto a Spagna e Inghilterra. Si parla di Media Company, sono d’accordo ma dobbiamo capire bene come. Manca la cassa, questa è la cosa più importante. Poi devono essere rivisti i campionati, magari introducendo il semi professionismo. Serve poi l’investimento delle infrastrutture, gli stati hanno una vita media di 63 anni e negli ultimi anni ne sono stati fatti solo due».

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Cambia le impostazioni della privacy
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh