Primo Piano

Marotta: «Lukaku? Tifo Italia. Puntiamo forte su Lautaro Martinez»

Beppe Marotta, intervistato da “Dribbling Europei” per Rai 2, ha parlato di vari tempi che ruotano intorno all’Inter. Tra cui Lukaku che domani affronterà l’Italia, nonché la situazione relativo al mercato con Hakimi e Lautaro Martinez in primo piano. Su Eriksen, il dirigente mette in risalto la salute come giusto che sia. Elogi anche per Inzaghi.

GRANDE PARTITA − Così Beppe Marotta sulla sfida di domani tra Italia e Belgio: «È chiaro che come italiano faccio il tifo per i nostri Azzurri. È evidente che è anche bello avere come avversario un ragazzo di tutto rispetto, sia umano che calcistico, come Romelu Lukaku. In questo caso non vale il detto “vinca il migliore”, ma che vinca l’Italia. La sfida con Giorgio Chiellini? Sicuramente sarà un bel match all’interno di un big match, sono curioso di vedere questo duello all’interno della partita».

SALUTE − Marotta ha voluto esprimere la sua vicinanza a Christian Eriksen: «Oggi c’è un grande rispetto per l’uomo, prima che del calciatore. La speranza è che ritrovi la salute e la piena efficienza, dopo di che valuteremo gli aspetti sportivi che in questo momento sono in secondo piano».

MERCATO − Prevedibile la domanda relativa ad Achraf Hakimi e Lautaro Martinez. Rispetto a ieri sera (vedi articolo) Marotta ribadisce l’addio direzione PSG del marocchino: «Hakimi sarà ufficializzato come una cessione importante e rilevante, ma questo è ossigeno importante per le casse della società. Lautaro Martinez è uno dei giocatori su cui si punta, finché i giocatori non chiedono la cessione sono ottimista che possa nuovamente essere al centro dell’attacco nella futura stagione».

ALLENATORE − Infine, Marotta ha parlato anche del nuovo tecnico: «Simone Inzaghi è uno degli allenatori più vincenti, assomiglia molto ad Antonio Conte e riteniamo sia l’erede di un allenatore vincente».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button