Primo Piano

Marotta: «Lukaku non è aggressivo! Dzeko-Sanchez? Agenti audaci»

Marotta ha parlato ai microfoni di “DAZN” prima del fischio d’inizio di Inter-Benevento, sfida valida per la ventesima giornata di Serie A. Di seguito le sue dichiarazioni

REPLICA Beppe Marotta parla così ai microfoni di “DAZN” prima del fischio d’inizio di Inter-Benevento: «Maldini dice che Lukaku ha aggredito i giocatori del Milan? Le immagini sono sotto gli occhi di tutti. Conoscendo Lukaku, certamente non è una persona aggressiva. Lo spot visto non è positivo per il mondo del calcio, quindi credo che noi dirigenti abbiamo l’obbligo di educare i nostri tesserati al fine di evitare questi comportamenti, perché lo sport deve essere portatore di valori positivi. Anche la violenza verbale va debellata perché rappresenta un aspetto negativo».

PORTE CHIUSE – Marotta chiude definitivamente allo scambio tra Alexis Sanchez ed Edin Dzeko: «Lo scambio Dzeko-Sanchez? Dico che forse gli agenti sono stati un po’ troppo audaci senza fare i conti con l’oste, una trattativa che si è chiusa ancor prima di aprirsi. Mercato in uscita? Se all’interno del nostro gruppo ci sono dei giocatori scontenti, giustamente è doveroso non trattenerli. Finora non c’è nessun caso, i limiti della società sono stati chiari e penso che questo sia il gruppo con il quale termineremo la stagione».

TITOLARI E RINNOVI – In chiusura Marotta parla del buon momento di Christian Eriksen e del rinnovo di Lautaro Martinez: «Dico che quando c’è un grande club non ci sono titolari e non titolari, ma solo giocatori professionisti che devono rispondere alle chiamate dell’allenatore. Nell’economia di una stagione penso che Eriksen possa essere importante. Il rinnovo di Lautaro Martinez? Ci sono altri spetti che vanno affrontati, ora siamo in una situazione di difficoltà societaria e ci siamo compattati su quello. L’aspetto dei contratti diventa complementare, abbiamo avuto modo di parlare con i loro agenti ma penso che sia un problema che affronteremo più tardi, sapendo che possiamo contare su dei professionisti e sapendo che loro possono contare su una società molto seria».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button