Primo Piano

Marotta: «Inzaghi erede di Conte. InterSpac? Non ne abbiamo parlato»

Giuseppe Marotta, CEO Sport dell’Inter, commenta le sensazioni su Simone Inzaghi, nuovo tecnico nerazzurro, e parla di InterSpac. Ecco le sue parole ai microfoni di “Sportitalia”

CONTINUITÀSimone Inzaghi sulla panchina dell’Inter è una scelta diretta di Giuseppe Marotta. Che commenta così la scelta: «Sensazioni positive, riscontriamo in lui le caratteristiche di un allenatore vincente come Conte. Siamo certi che possa impersonare la continuità di un progetto tecnico vincente. Ritengo che sia il profilo più adatto per essere riconosciuto come il giusto erede».

INTERSPAC – Negli ultimi giorni in casa nerazzurra si parla molto di azionariato popolare, grazie all’iniziativa InterSpac. Ecco il commento di Marotta: «InterSpac? Non ne abbiamo parlato, c’è un comune denominatore tra la famiglia Zhang e questa iniziativa: il bene dell’Inter e il suo futuro. Tutte le iniziative nuova vanno valutate, oggi siamo in una fase assolutamente interlocutoria».

SCAMBIO – Infine, Marotta smentisce lo scambio di mercato tra Bartłomiej Dragowski e Stefano Sensi. Questa la sua affermazione: «La possibilità di scambio non esiste, ma vediamo di cogliere le opportunità che il mercato offre senza fare pazzie».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button