Primo Piano

Marotta: «Inter, futuro Conte? Apriamo un ciclo. Partner, siamo fiduciosi»

Beppe Marotta, Amministratore Delegato dell’Inter, il giorno dopo la vittoria matematica dello scudetto sulle frequenze di “Radio Anch’io Sport” ha parlato del trionfo grazie al lavoro di Antonio Conte. Proprio riguardo al tecnico italiano il dirigente ha parlato di programmazione e della volontà di aprire un ciclo vincente in nerazzurro.

LO SCUDETTOMarotta ha parlato ovviamente della vittoria dello scudetto e dei meriti del club: «È una grande soddisfazione per un’impresa storica. Antonio Conte l’ha definita un’opera d’arte e io condivido. Come tutte le vittorie c’è sempre dietro una grande fatica e cultura del lavoro. La svolta del campionato? La crescita è stata lenta e costante sin dalla stagione passata. Ricordiamoci che matematicamente siamo arrivati a un punto dalla Juventus e in finale di Europa League. Il lavoro di Conte è continuato ed è riuscito ad inculcare principi vincenti che stanno alla base di ogni successo. La squadra ha meritato: l’anno scorso la Juventus a questo punto aveva 80 punti, il nostro rullino di marcia è ottimale indipendentemente dagli avversari. Mancano 12 punti potenzialmente a disposizione».

CONFRONTO – Marotta parla del rapporto con Antonio Conte e della programmazione per il futuro: «Difficile gestire Conte? L’allenatore vincente ha sempre un aspetto spigoloso ma devi essere così. Chi non riesce a vincere è perché ha qualità diverse. Conte è un vincente e comunque non abbiamo avuto nessun problema. Lui è una persona molto trasparente e dice sempre quello che pensa. Futuro all’Inter da 50 a 100? Io spero 100! Abbiamo iniziato un ciclo. Sarà difficile in futuro a causa della pandemia. Pensate che abbiamo perso circa 70 milioni solo dai ricavi del matchday. Questo incide molto nell’economia. La spesa che puoi avere sul calciomercato chiaramente sarà ridotta, quindi faremo dei confronti legittimi che ovviamente saranno fatti anche in altri club. Ascolteremo tutti le linee guida delle società ma penso che ci sarà un giusto e sano ottimismo».

IL MERCATO – Marotta dopo aver parlato delle difficoltà economica fa un chiaro riferimento al mercato, ma anche ai rinnovi: «Riconfermare giocatori per essere ottimisti? Non voglio anticipare quelle che saranno le linee guida della proprietà. Siamo in un momento particolare del calcio, oggi ci troviamo con i grandi club in grande difficoltà finanziaria. Il modello di riferimento non è adattabile alla soluzione. Dobbiamo trovarne uno nuovo ma al di là dell’aspetto economico ci sono anche altre situazioni come quelle organizzative e strutturali. Sarà giusto diminuire i costi. Oggi gli stipendi dei calciatori non sono supportabili ed è lì che dovremmo lavorare. Si può tentare di vincere spendendo meno, l’Atalanta è un esempio».

NUOVO PARTNER – Marotta spiega la situazione attuale legata al club e al possibile nuovo partner: «La proprietà sta lavorando per il bene dell’Inter. L’obiettivo è quello di arrivare a un accordo con un partner per far confluire nelle casse quella liquidità che serve in questo momento. C’è grande ottimismo però non possiamo dimenticare come in questi anni ha fatto investimento rilevanti come 700milioni. Già sotto questo punto di vista meritano un grande rispetto. Dietro l’Inter c’è una grande azienda ed è normale che ci saranno delle considerazioni diverse rispetto il passato recente».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh