Marotta: “Eriksen poco funzionale all’Inter! In difesa numeri impietosi”

Articolo di
28 Novembre 2020, 14:54
Giuseppe Marotta Inter Giuseppe Marotta Inter
Condividi questo articolo

Marotta, Amministratore Delegato nerazzurro, prima di Sassuolo-Inter, gara valida per la nona giornata di Serie A 2020-2021, ai microfoni di “Sky Sport” ha detto la sua riguardo il momento di difficoltà della squadra e i gol subiti, e soprattutto di mercato, facendo riferimento inevitabilmente su Christian Eriksen.

MOMENTO DI DIFFICOLTÀ –  Marotta prima di Sassuolo-Inter ai microfoni di Sky ha parlato così del momento della squadra: «Oggi punto di svolta? Ogni partita deve essere giocata per ottenere il miglior risultato. Una grande squadra come l’Inter deve averlo ben chiaro in testa. Siamo in un momento di grande difficoltà, ma lo puoi superare con i mezzi a disposizione e grande unità di intenti. Il risultato positivo aiuta a risolvere alcune problematiche. Inter-Real Madrid? Al ventesimo ti trovi in dieci e con un calcio di rigore, contro una signora squadra. Evidentemente questo ha lasciato un segno nell’autonomia della restante partita. Non siamo qui per accampare scuse, possiamo fare meglio ed è un dato di fatto. C’è ancora tempo a disposizione, dobbiamo essere ottimisti».

SU VIDAL – Marotta parla delle prestazioni di un giocatore in particolare: «Vidal? Come abbiamo già detto più volte, questa stagione è molto difficile per una serie di motivi. Una cosa è il cammino in Champions League e l’altro è il campionato dove ci sono una serie di squadre molto vicine nel punteggio. Siamo a trenta giornate dalla fine quindi è veramente azzardato fare un consuntivo. Le prestazioni devono essere più convincenti ma questo è un lavoro su cui sta facendo una buona opera il nostro allenatore Antonio Conte».

SU ERIKSEN – Marotta risponde a una domanda legata al mercato e principalmente al centrocampista danese: «Eriksen ceduto a gennaio per fare mercato? Il termine adatto è “funzionale”. Nel calcio è pieno di casi come questo, cioè dove ci son certi giocatori che non risultano essere funzionali. Non voglio entrare nel merito perché è giusto che lo faccia l’allenatore. Noi a gennaio scorso abbiamo colto l’occasione acquistandolo per vent milioni. Esistono delle difficoltà ma il tecnico giustamente ha il diritto di scegliere l’undici che gli danno più garanzie. A gennaio se il giocatore non prenderà parte ad alcune partite sarà il primo a chiedere la cessione senza alcuna polemica. Un profilo per arricchire l’Inter? Normale che si cerca sempre di migliorare sfruttando le opportunità. Ad oggi il grande problema che posso evidenziare è uno stress psicofisico che la squadra ha, ed è legato a questi continui impegni ravvicinati».

“NUMERI IMPIETOSI” – Marotta conclude parlando dei troppi gol subiti in difesa: «L’anno scorso abbiamo chiuso la stagione tra le migliori difese del campionato. Quest’anno siamo il miglior attacco con il Sassuolo. Deve essere rimarcato soprattutto la facilità con il quale la squadra avversaria trova la via del gol, riconducibili ad errori dei singoli abbastanza evidenti. Ci vuole una maggiore attenzione. Il tecnico troverà i giusti accorgimenti, facciamo un analisi parziale a pochi giorni dall’inizio del campionato».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.