Mancini: “Serie A imprevedibile. No a troppi cambi, ecco perché”

Articolo di
19 Aprile 2020, 10:54
Mancini Italia
Condividi questo articolo

Oltre a parlare della situazione del paese e del calcio in generale, Mancini nella sua intervista al “Corriere dello Sport” ha trattato nello specifico il campionato di Serie A.

NUOVI EQUILIBRI – La Serie A alla ripartenza sarà impronosticabile. Un mini torneo. La Juve che è la più forte in assoluto e la Lazio sono favorite, ma attenzione perché certe distanze si possono annullare. L’Inter se batte la Samp nel recupero può tornare in corsa. E attenzione all’Atalanta. Nessuno può sentirsi al sicuro o più forte degli altri”.

ALLENAMENTI DA CALIBRARE – “Due mesi di stop faranno la differenza. I valori cambieranno, certo. I giocatori si saranno allenati a casa. Ma tutti con modalità diverse e le loro condizioni non saranno uguali. Gli allenatori dovranno studiare allenamenti personalizzati prima di tornare al lavoro di gruppo“.

NON TROPPI CAMBI – “I cinque cambi possono essere una buona idea, ma senza esagerazioni. Una sostituzione in più secondo me può bastare. Altrimenti una partita perde la sua identità se la facciamo assomigliare ad un’amichevole con sostituzioni continue. Mantenere la cosa anche per la prossima stagione? Non lo so, forse nelle partite che vanno ai supplementari. A me così tanti cambi non piacciono molto”.

CALCIO SENZA SOSTE – “Se finisce questa stagione, e me lo auguro, inizia l’altra immediatamente. Si parla di finali europee in pieno agosto. Non ci saranno soste, le rose dovranno ampliarsi, gli impegni saranno stressanti. Possiamo prendere come esempio la Russia: consegnato uno scudetto, dieci giorni dopo si riparte. Ovviamente con una pausa invernale”.

PRIMA LA SERIE A – “Poco spazio per le nazionali? Lo so, ma io ora mi auguro che il calcio riparta e che aiuti il paese a riprendersi. Non voglio pensare ai miei interessi personali. Spero che la Serie A si concluda ed esprima i suoi verdetti, al resto penserò dopo“.

LO SPORT TORNERA’ – “Ho voglia di aria, ho voglia di uscire, ho voglia di tornare a vivere. Ho parlato da libero cittadino, sebbene uomo di sport. E lo sport è vita sana e positiva: nessuno lo potrà fermare, nemmeno questo virus“.

Fonte: Alberto Dalla Palma – Il Corriere dello Sport


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE