Mancini: “Calcio non colpito dal coronavirus, nessun rischio: se riparte aiuta”

Articolo di
19 Aprile 2020, 10:31
Roberto Mancini
Condividi questo articolo

Mancini nella sua intervista al “Corriere dello Sport” oltre a parlare del paese in generale si è soffermato sulla situazione del calcio.

SPORT NECESSARIO “Io leggo e mi informo e la salute viene prima di tutto. Ma mi risulta che il mondo dello sport non sia stato colpito dal coronavirus. I casi li contiamo facilmente, soprattutto ad alto livello. Venti giocatori in Serie A? Non ci arrivo, se escludiamo medici, accompagnatori e staff. E in Serie B e C? Quanti casi denunciati. Se poi allargo all’attività mondiale non mi sembra che i numeri aumentino, anzi. Secondo me lo sport di contatto non è pericoloso, almeno osservando i numeri. Spero riaprano il nostro mondo e non lo dico egoisticamente visto che l’Europeo è già spostato di un anno. Lo dico da cittadino: lo sport ha un valore sociale, di aggregazione. Se riparte darà una mano al paese sotto il profilo psicologico. Le emozioni positive aiutano”.

INDUSTRIA FONDAMENTALE –Il calcio è una delle industrie più importanti del paese. Se coliamo a picco noi poi sarà più difficile per tutti. Resta un mondo spaccato? Mi dispiace, non facciamo una bella figura. Ho attraversato epoche differenti del calcio e posso dire che in passato anche quando c’erano posizioni differenti poi si sceglieva tutti insieme una linea comune”.

CONDIZIONI DI SICUREZZA – “E’ più facile infettarsi in campo o al supermercato? Non voglio fare paragoni perché non sarebbe giusto. Io penso che l’attività possa riprendere. I campi di calcio sono lunghi cento metri, ci sono gli spazi giusti, molti club hanno anche molteplici terreni e spogliatoi diversificati. Riprendiamo a giocare a calcio e vedrete che aiuterà il paese”.

NESSUN RISCHIO – “I giocatori sono sottoposti a controlli continui? Questo avvalora la mia tesi. Si può ripartire in assoluta sicurezza. Una volta stabilito che i cinquecento giocatori in Serie A sono immuni o guariti non ci saranno più rischi o pericoli”.

Fonte: Alberto Dalla Palma – Il Corriere dello Sport


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE