Primo Piano

Lukaku: «Sono leader! All’Inter mi assicuravo che tutti fossero in fiducia»

Lukaku, dopo aver salutato l’Inter e i suoi tifosi (vedi articolo), ha rilasciato le sue prime parole da nuovo giocatore del Chelsea. L’attaccante belga assicura di essere cresciuto molto in Serie A, diventando un leader. Di seguito le sue dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale dei Blues

NUOVO LEADER Romelu Lukaku torna in Premier League dopo due anni di assenza. L’ex Inter assicura di essere migliorato anche dal punto di vista della personalità: «Sono un leader ma anche una persona che unisce il gruppo, assicurandosi che tutti siano a proprio agio e in fiducia. Questo è il modo in cui conduco. Quando ero all’Inter e quando sono stato capitano della Nazionale, mi sono assicurato che tutti avessero fiducia e sapessero cosa fare. Quando c’è un momento difficile nel gioco, possono contare su di me e io incoraggerò sempre i miei compagni di squadra, senza mai abbatterli o urlare contro di loro. Cerco di rimanere positivo e di assicurarmi di vincere la partita perché è sempre la cosa più importante».

VECCHIA CONOSCENZA – Lukaku parla poi della differenza tra l’Inghilterra e l’Italia: «L’Italia è tatticamente e tecnicamente un campionato migliore, ma qui in Inghilterra è tutta una questione di intensità. È questo che fa la differenza ma per me non è un problema perché sono stato qui otto anni e so di cosa si tratta. Non è che sono un nuovo giocatore che entra e non sa bene cosa aspettarsi. Conosco il campionato, ho segnato tanti gol qui ma il passato è passato e ora dobbiamo guardare avanti. Sono una nuova versione del giocatore di prima. Mi sono evoluto e la squadra a cui mi unisco è una squadra molto forte, quindi ora dobbiamo solo dimostrarlo sul campo giocando per vincere la Premier League».

Fonte: chelseafc.com

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button