Primo Piano

Lukaku: «Inter, scudetto meritato! Conte ci ha fatto crescere. Il derby…»

Lukaku, in una lunga intervista concessa ai microfoni di “DAZN” insieme al compagno di squadra Lautaro Martinez nel corso della puntata “Il 9 e il 10, lo scudetto visto dalla Lula, ha parlato del percorso che ha portato allo scudetto e il feeling tra i due.

LA STAGIONELukaku in una lunga intervista in coppia con il suo compagno di squadra, Luataro Martinez ha parlato della stagione e della conquista dello scudetto: «Contro la Fiorentina alla prima partita, pazza Inter! (ride, ndr). Nel derby invece loro avevano iniziato bene la partita con i due gol di Ibrahimovic. Poi abbiamo dominato la partita ma non abbiamo sfruttato le occasioni. È stata una partita difficile per noi però sappiamo che in questo derby siamo stati la squadra più forte, abbiamo creato più occasioni di loro. Questa partita ha dato l’energia per iniziare la corsa verso lo scudetto. La partita dove abbiamo veramente iniziato la corsa scudetto è stata quella contro il Sassuolo. Abbiamo parlato con la squadra e con il mister, da quel momento abbiamo cambiato il modo di giocare, di essere più compatti. Quest’anno abbiamo dimostrato di essere la squadra più forte proprio perché abbiamo vinto tutti gli sconti diretti. Dopo la vittoria contro l’Atalanta ho pensato allo scudetto».

UNA PROMESSA – Lukaku racconta la sua prima esperienza in nerazzurro e il dialogo con Lautaro: «Il primo giorno che sono arrivato all’Inter ho detto a Lautaro: faremo tanti gol! Poi ho incontrato suo papà e abbiamo parlato 10 minuti, a lui invece ho detto che entro due anni avremmo vinto qualcosa. Insieme lavoriamo per la squadra, se capisco che per me è un giorno no e invece lui è ‘caldo’ io lo cerco sempre».

SU HAKIMI – Lukaku parla in particolare di Achraf Hakimi: «Hakimi? Mamma mia… ora ha capito! (ride, ndr). Lui e Conte sono diventati padre e figlio, ha preso il mio posto perché corre di più!».

SU BARELLA – Lukaku litiga sempre con Barella, ma poi tornano subito ad essere amici: «Lui è la voce della squadra, parla sempre! Io e lui litighiamo ogni giorno quando siamo in campo, poi quando ci si vede fuori dal campo siamo amici. Io, lui e Brozovic siamo pazzi. Abbiamo bisogno di questo perché ci dà energia, io ho bisogno di uno come lui. Ogni squadra ha bisogno di giocatori che vanno in guerra come lui».

IL DERBY – Lukaku parla del derby di ritorno vinto meritatamente: «Ricordo quella settimana abbiamo cominciato a lavorare con la Primavera raggiungendo un livello altissimo. Al secondo giorno della settimana io ho detto a Lauti: questa partita non la perdiamo mai, impossibile. Primo gol di Lautaro Martinez? Ci siamo allenati due giorni. Loro giocano a quattro, io attacco la profondità e tu mettiti dietro a Kjaer, e così è stato. Da lì ho capito che per loro la partita era morta. Abbiamo parlato io e il mister e gli ho detto che sarei stato io ad ammazzare la partita. Il mister ci picchia e dopo ridiamo insieme! Ora non fa neanche più il torello perché ‘si è fatto male al ginocchio’ ma in realtà non la prende mai».

I COMPAGNI – Lukaku si sofferma a parlare anche degli altri componenti della squadra: «Eriksen? Lui è un maestro, ricordo il primo allenamento qui: due gol da fuori area. È un artista. Brozovic invece non ha testa, un fenomeno! Si incazza sempre in campo. Quando lui sbaglia il passaggio è sempre colpa tua (ride, ndr)».

SU CONTE – Lukaku conclude dicendo la sua anche sul mister: «A livello umano lui ci ha fatto crescere, quando è all’interno dello spogliatoio e ha la fiducia di tutti lui rende sempre di più. Lui ci urla sempre e vuole di più, anche quando vinciamo 3 a 0!».

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh