Primo Piano

Lukaku: “L’Inter ha fame, è la sfida giusta! Pronto per Conte, Sanchez…”

Lukaku ha rilasciato una lunghissima intervista alla TV inglese BBC. L’attaccante belga, oltre a rispondere a Gary Neville (vedi articolo), ha parlato del suo trasferimento dal Manchester United all’Inter e del fatto di poter lavorare con Antonio Conte e con il suo ex compagno di squadra in Inghilterra Alexis Sanchez.

CRESCITA CONTINUARomelu Lukaku parla del suo gioco: «Mi autodefinisco uno studente del calcio. Cerco di guardare quante più partite possibili. La parte tattica è quella che ritengo più importante da migliorare. Ho ventisei anni e devo crescere in molti aspetti del mio gioco. Quando stavo crescendo in Italia c’erano Ronaldo, Adriano e Zlatan Ibrahimovic, erano tre giocatori che guardavo da bambino. Per me è stato molto interessante. Mio fratello (Jordan Lukaku della Lazio, ndr) gioca qui, essere all’Inter è una grande cosa. È un club con una grande storia, ha fame di vittorie e fare bene. È un momento della carriera in cui ho sentito di dover fare una nuova sfida, l’Inter è arrivata al momento giusto. Cos’è andato storto al Manchester United? Non lo so. Non ci penso, ma ho superato tanti ostacoli. Venendo da dove vengo io, crescendo come sono cresciuto io, credo di averlo fatto: nessuno pensava che avrei fatto tutta questa carriera da calciatore professionista, soltanto io e la mia famiglia».

PAGINA VOLTATA – Lukaku parla del suo precedente club: «Per me il Manchester United è un’esperienza non positiva, ma ringrazio per l’opportunità. Non abbiamo vinto, io volevo vincere con il club, ma mi hanno dato una possibilità. Ho giocato per uno dei migliori club al mondo, perciò avrò sempre rispetto nei loro confronti. Alla fine ho ritenuto soltanto che fosse meglio per me cambiare squadra. Auguro al Manchester United il meglio, ora sono in un’altra squadra e sono felice in Serie A. Ole Gunnar Solskjaer non credo sia il manager ideale per me, abbiamo provato a lavorare assieme ma a un certo punto sono dovuto essere onesto. Lo è stato anche lui e abbiamo trovato un accordo: io volevo andare via e lui l’ha capito, per questo lo ringrazierò per sempre. Abbiamo avuto una conversazione da uomini, gli ho detto quello che pensavo e ha capito, massimo rispetto».

DI NUOVO COMPAGNI – Lukaku troverà a Milano un giocatore già avuto al Manchester United: «L’acquisto di Alexis Sanchez per l’Inter è una buona scelta, ha già giocato in questo campionato. La gente lo conosce, in Premier League ha fatto molto bene all’Arsenal ma ha avuto problemi al Manchester United. Qui c’è uno spogliatoio buono, l’allenatore vuole vincere e può dare una grande mano alla squadra. Aggiungerà competitività alla rosa e ora dovrà mostrare le sue qualità, penso possa fare bene con noi. Gli allenamenti al Manchester United nelle ultime settimane li avevo fatti da solo, facendo soltanto corsa senza entrare in campo. Arrivato qui ho dovuto fare quattro giorni sulla parte fisica, per essere pronto per il debutto. Ho fatto lavoro atletico e mi sono dovuto adattare tatticamente a quello che Antonio Conte vuole in campo. Lui chiede tanto pressing e rispetto delle posizioni, perciò devi essere attento dall’allenamento. Problemi di condizione? No, e non credo che il Manchester United l’abbia pensato».

IL TECNICO – Lukaku chiude con un elogio al suo nuovo allenatore: «Conte ha provato a prendermi quando ero alla Juventus e al Chelsea, ma adesso era il momento giusto e la circostanza giusta. Volevo scoprire qualcosa di nuovo, una nuova sfida in un club con fame di vincere e l’ambizione per fare grandi cose, con il giusto allenatore. Credo che bisognerà lavorare duro, per conseguire quello che abbiamo come obiettivo. Stiamo facendo i passi giusti per migliorare. Conte è una brava persona, ti motiva anche se ti chiede duro lavoro in campo. Ognuno lo sta facendo».

Fonte: BBC.com – Simon Stone

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.