Lukaku: “All’Inter parliamo una sola lingua. Io lento? Se lo fossi…”

Articolo di
3 Ottobre 2020, 12:07
Lukaku Inter Lukaku Inter
Condividi questo articolo

Romelu Lukaku, attaccante dell’Inter, ha parlato dell’esperienza che sta vivendo in nerazzurro e di quella passata al Manchester United

MANCHESTER UNITED – Queste le parole di Romelu Lukaku, attaccante dell’Inter, ai microfoni del Times sul passato al Manchester United. «Un anno fa, quando ero in Inghilterra, dicevano che ero “pigro, non correvo, non facevo questo e quello. Ecco, mi chiamano il più grande lavoratore. Se mi guardi giocare qua e là, voglio dire, ci sono miglioramenti ma lo [stesso] Rom è ancora qui. Se mi guardi ora, vedi un risultato diverso, vedi la persona completa, vedi il pieno potenziale. Vedi cosa avrei potuto fare in Inghilterra. Se mi diranno che sono lento? Non posso tenere il passo con il gioco veloce del Manchester United? C’erano troppe piccole cose in cui ho pensato: “Questo non è giusto“.

LENTEZZA – Lukaku sulle critiche, secondo cui sarebbe un giocatore lento. «Se mi chiami lento, non segnerei un gol come ho segnato il secondo contro lo Shakhtar Donetsk nella semifinale [di Europa League]. Se fossi stato lento non avrei preso il rigore come ho segnato contro il Siviglia in finale. Sono passati due anni. Diresti che a 27 anni sono più veloce di quanto lo fossi a 25? È quello che sto cercando di dire. Sono solo piccole cose».

DIFFERENZE – Lukaku su cosa è diverso in nerazzurro rispetto ai Red Devils. «Quando ero in Inghilterra, c’erano giocatori inglesi qui, giocatori francesi stranieri là. All’Inter sono tutti insieme. Tutti parlano italiano prima di tutto, quindi è una buona cosa. C’è una lingua. Tutti parlano italiano».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE