Lautaro Martinez: “Prima stagione all’Inter positiva. Ho un sogno”

Articolo di
20 marzo 2019, 15:01
Lautaro Martinez Argentina

Nell’ultima parte dell’intervista a TNT Sports LA (qui e qui le altre due parti) l’attaccante dell’Inter Lautaro Martinez, oltre a dare un giudizio sulla sua prima parte di stagione in nerazzurro, ha parlato anche di questioni riguardanti l’Argentina e il suo vecchio club, il Racing. Ecco le sue dichiarazioni.

IL TOTEM – In queste amichevoli dell’Argentina torna Lionel Messi e Lautaro Martinez è felice di averlo come compagno: «Abbiamo parlato ieri prima dell’allenamento, è molto contento di questo ritorno e per noi è molto importante che sia con noi. È il miglior giocatore al mondo, quindi che stia qui ci aiuta a crescere e a migliorare in allenamento. Speriamo che in queste partite che abbiamo davanti si possa vincere e giocare bene, in modo che i tifosi e lo staff tecnico siano felici. Ci dobbiamo adattare a lui, avendo un giocatore di questa grandezza l’attaccante deve fare i conti con quello che inventa lui, noi dobbiamo fare movimento così come gli esterni e i centrocampisti. È importante allenare e lavorare con lui, lo sa il commissario tecnico e pure noi».

IL PASSATO – Lautaro Martinez ha parlato anche del Racing Club capolista della Superliga argentina: «Sono contento anche per questa cosa, sono sempre grato al Racing Club e a come sono stato trattato. Ho incrociato tanti ragazzi di lì e dell’Argentina Under-20, ogni compagno sta facendo bene il suo lavoro. Tornando al Racing ha fatto un gran campionato, speriamo che possa coronarlo nella maniera in cui tutti speriamo (vincendo il titolo, ndr). A casa guardo tutte le partite, non me ne perdo una neanche alle 2 o 3 di notte, mi sveglio per vederle perché lì ho sempre avuto un amore gigante».

MIGLIORAMENTI PERSONALI – Lautaro Martinez si esprime sul suo gioco: «Fin da piccolo cerco di migliorare, guardare gli errori e capire cosa fare meglio per non ripetere gli sbagli. Ovviamente ogni rivale che uno si trova davanti ha le sue qualità, poi le cose dipendono dal singolo. Ci sono delle cose che altri giocatori fanno e io no, dipende da quello che apprendo: continuerò a farlo fino all’ultimo giorno della mia carriera. Ora cerco di fare bene le due amichevoli, dobbiamo fare un buon lavoro e poi il sogno è partecipare alla Copa América, che sarà una bella competizione dove dobbiamo andare in fondo».

RENDIMENTO – In chiusura, Lautaro Martinez dà un giudizio della sua prima stagione all’Inter: «Positiva, quando sono entrato ho sempre provato a farlo nella maniera migliore. Stando in panchina giocare dieci-quindici-venti minuti è complicato, quando uno parte da titolare ha un’altra testa ma il 2019 è iniziato in maniera diversa. Adesso sono titolare e per me è molto importante, sto facendo i minuti che volevo e sto anche trovando i gol».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE