Keita: “Fiero di giocare all’Inter. Roma? Mini derby per me! E su Champions…”

Articolo di
30 novembre 2018, 17:30
Keita Baldé Diao Inter-Frosinone

Keita Baldé ha rilasciato un’intervista ai microfoni di “Sky Sport”, come riportato anche da “Inter.it”: l’esterno nerazzurro, reduce dalla doppietta messa a segno in campionato contro il Frosinone, si concentra sulla prossima e importante sfida contro la Roma e mette per un attimo da parte il discorso Champions. Di seguito le sue dichiarazioni

I PRIMI DI TANTI GOL – «È stata una emozione forte segnare il primo gol in casa davanti ai nostri tifosi. Lo aspettavo da tempo, ho lavorato perché accadesse ma è solo l’inizio. Devo fare tanto di più per migliorare e per la squadra. L’Inter è una grandissima società e la maglietta dell’Inter non è per tutti, ha storia e un peso importante, San Siro è uno degli stadi migliori al mondo perciò sono fiero di giocare all’Inter. È molto importante soprattutto per noi giovani che Spalletti consideri tutti titolari, dobbiamo sempre essere tutti pronti. A tutti piace giocare ma bisogna lavorare e aspettare il proprio momento. La gente si focalizza un po’ troppo sui numeri, il mio obiettivo per la stagione è dare il massimo nell’impegno e nel gioco, aiutare i compagni. I gol e gli assist poi nel caso vengono di conseguenza».

ADATTAMENTO – «Essere giovani in una grande squadra prevede un periodo di adattamento, io sono arrivato giovanissimo alla Lazio e ci ho messo tempo a trovare i miei spazi, giocando anche con grandi campioni come Klose. A 18 anni giochi senza pensieri, poi si matura. Schick ha qualità, è un bravo giocatore e deve rimanere forte di testa».

PICCOLO DERBY – «Mi farà un effetto un po’ strano ritrovare la Roma non da giocatore della Lazio, ma sarà un piccolo derby per me. Noi siamo un gruppo forte e compatto con le idee chiare, dentro lo spogliatoio. È giusto sentirci così perché siamo una bella squadra e lotteremo in campionato».

CHAMPIONS E JUVENTUS – «La sconfitta di Londra? Abbiamo fatto la partita anche se alla fine l’abbiamo persa, essere ancora in corsa in un girone del genere è un bene, daremo tutto contro il PSV e vedremo. Contro la Juventus? Sono partite che tutti vogliono giocare, anche loro non saranno contenti di affrontarci».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE