FocusPrimo Piano

Juventus-Inter, tre elementi da analizzare: bicchiere a metà

Juventus-Inter di ieri è stata una partita con diversi spunti ed elementi da analizzare, nonostante il risultato e l’eliminazione. Non tutti, purtroppo, positivi. Un bicchiere né mezzo pieno, né mezzo vuoto. Semplicemente a metà.

ATTACCO IN CALO – Il primo elemento da analizzare di Juventus-Inter è sicuramente la prova dei due attaccanti. Una prestazione deludente sia da parte di Romelu Lukaku, sia da parte di Lautaro Martinez, che ha fatto finire entrambi nei “flop” della partita. I motivi sono diversi. Per quanto riguarda il belga, prestazione spenta, a dimostrazione che non sta passando un buon periodo di forma. Spesso nervoso e impacciato, anche se gli va dato atto che – come accaduto ieri sera – si ritrova spesso due o tre difensori alle costole per bloccare il suo modo di giocare spalle alla porta. Per quanto riguarda l’argentino, come al solito tanta grinta, tanta corsa e anche alcuni buoni recuperi palla. Certamente più mobile del compagno di squadra, il suo grande problema sono stati degli errori tecnici piuttosto sorprendenti per un attaccante del suo livello. Specialmente il tiro al volo a porta vuota che, al posto di essere indirizzato verso la rete, è stato effettuato in orizzontale, direzione dischetto. Imperdonabile per uno come lui.

PAREGGIO – Il secondo elemento da analizzare di Juventus-Inter è stato il pareggio ottenuto dai nerazzurri, giocando anche meglio (come già visto in campionato e nella semifinale di andata, nonostante il risultato di quest’ultima) degli avversari. A mancare ieri sera, come spesso accaduto in stagione, è stato il cinismo nello sfruttare le occasioni e la capacità di buttare la palla in rete. La squadra di Antonio Conte ha comunque dimostrato, finalmente, di essere in grado di giocare contro quella che è – anche a ragione – considerata la squadra da battere del campionato. Una parità di livello che non si vedeva da tempo. I nerazzurri ne escono con un’eliminazione dalla Coppa Italia, ma in modo assolutamente onorevole.

ERRORI CARI – Il terzo elemento da analizzare di Juventus-Inter è certamente la mole di errori che ha di fatto regalato la finale ai bianconeri. Oltre ai già citati errori sotto porta, ad aver pesato nel computo del doppio confronto sono stati gli errori della partita di andata. Un’eliminazione arrivata con tre gol praticamente segnati tutti dai nerazzurri. Senza i regali di Ashley Young (con grossa complicità di arbitro e VAR) e Handanovic nella sfida di San Siro, adesso potremmo essere qui a parlare della possibilità di tornare a vincere la Coppa Italia in questa stagione. Un elemento su cui Antonio Conte dovrà lavorare con insistenza per continuare a lottare fino all’ultimo per lo Scudetto.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh