Julio Cesar: “Conte un vincente, Handanovic tra i top 3. Lukaku…”

Articolo di
24 Settembre 2019, 09:32
Julio César
Condividi questo articolo

Julio Cesar, storico ex portiere dell’Inter del Triplete, ha parlato ai microfoni della “Gazzetta dello Sport” andando a toccare diversi temi come le capacità di Antonio Conte, il derby vinto dai nerazzurri, la difesa rocciosa e l’apporto di Romelu Lukaku alla squadra. Ecco alcuni estratti della sua intervista.

TECNICO VINCENTE – «Con Conte l’Inter resterà in tensione fino a fine campionato. L’ho capito quest’estate quando l’ho conosciuto nella tournée asiatica e le prime partite stanno confermando la mia impressione. È un vincente. Ma niente paragoni con Mourinho: sono due tecnici molto professionali. I tifosi adorano Mou perché ha fatto cose incredibili, spero che Conte possa seguirlo. Nel derby ho visto un’Inter bella, tosta e organizzata. Il Milan meno. Il lavoro di Conte sta venendo fuori alla grande.Lui è un tecnico che tende alla perfezione e i giocatori sembrano averlo capito. Non era scontato, è anche merito suo. Dopo 8 anni sarebbe anche l’ora di vincere lo Scudetto. Tanti avevano dubbi su Conte, forse per il passato juventino. Discorsi senza senso: è un grande professionista e la maglia non c’entra. È un top».

DIFESA ROCCIOSA – «Presi singolarmente i difensori dell’Inter sono fortissimi. Se, come credo, riusciranno a fare reparto, saranno un blocco. In Italia si lavora tanto sulla difesa. Prima di dire che sono i migliori, però, devono vincere: servono i risultati, è il calcio. Handanovic è uno dei tre portieri più forti al mondo. Ha meno attenzione mediatica perché non è andato avanti in Champions, non ha avuto occasioni come altri. Ma chi lo conosce non ha dubbi».

GRANDE ATTACCANTE – «Lukaku ha un fisico bestiale e il senso del gol di un attaccante vero. Non è facile cambiare lingua, Paese, calcio e abituarsi velocemente, mi sembra che ci stia riuscendo. Una persona positiva: con le sue parole ha anche dato una sberla con educazione ai razzisti da stadio. Domenica ho visto cose incredibili in Atalanta-Fiorentina: bravo l’arbitro a fermare il gioco».

CHAMPIONS LEAGUE – «In Champions League per fortuna Borussia e Barcellona hanno pareggiato. Ma è la prima partita. Nessuno credeva alla mia Inter nel 2010, invece un gol di Sneijder ci qualificò quasi all’ultimo e poi abbiamo superato tutti i campioni nazionali: Chelsea, CSKA, Barcellona e Bayern. Non è il miglior momento per il Barça oggi. Io ci credo: se si passa il turno la carica sarà incredibile».

Fonte: Gazzetta dello Sport – Fabio Licari


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE