Jovetic: “Perché ho lasciato Manchester e qui sono più felice”

Articolo di
29 dicembre 2015, 16:29
jovetic

Giunto all’Inter in estate, dopo due anni in chiaroscuro vissuti al Manchester City, Stevan Jovetic non rimpiange la Premier League, ma, al contrario, si mostra ottimista per la sua nuova avventura in nerazzurro, ribadendo la sua stima per il tecnico Roberto Mancini

MANCHESTER CITY – L’attaccante montenegrino, intervistato in esclusiva dal sito sportivo Goal, ha spiegato le ragioni che lo hanno convinto a firmare per l’Inter:
«Naturalmente sono felice di giocare più partite come ora sto facendo qui, rispetto al Manchester City. Così io posso migliorare e fare del mio meglio per la squadra.
Ai tempi, andare al City fu una buona scelta: una grande squadra, con giocatori fantastici. Ho passato due grandi stagioni lì ed è stata una bella esperienza. Purtroppo il mio più grande problema sono stati gli infortuni, ne ho avuto molti e questo è il motivo principale per cui non ho potuto tanto.»

INTER – Jovetic si è poi concentrato sull’Inter, illustrando questi primi mesi in nerazzurro:
«Ho iniziato bene, poi ho avuto un piccolo infortunio dopo due partite, così ho dovuto riposare. Dopo, anche se non ho segnato, ho giocato delle buone partite, ad esempio contro la Juventus e la Roma. Non ero affatto nervoso perché sapevo che la cosa più importante era vincere le partite, a prescindere dai miei obiettivi. Ho fornito un assist e questo per me è importante.»

MANCINI – Infine, un giudizio sulla squadra nerazzurra:
«All’Inter  ora stiamo già facendo grandi cose, siamo primi in classifica e vogliamo continuare così.
Stiamo lavorando duramente, giochiamo solo una partita a settimana e per Mancini non è facile: deve sempre mettere i giocatori giusti al momento giusto. Ovviamente tutti noi vorremmo giocare sempre, ma prima di tutto dobbiamo pensare alla squadra.»

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE