CronacaPrimo Piano

Inter-Shakhtar Donetsk 0-0: vittoria Real ‘inutile’. Nerazzurri ancora fuori

Termina Inter-Shakhtar Donetsk, sfida valevole per la sesta e ultima giornata del Gruppo B della UEFA Champions League. Nonostante la vittoria del Real Madrid contro il Borussia Monchengladbach, i nerazzurri non vanno oltre a un davvero deludente 0-0 contro gli ucraini. Terza eliminazione consecutiva ai gironi, questa volta senza Europa League.

SECONDO TEMPO – Dopo la prima frazione di gioco, terminata con il punteggio di 0-0, riprende Inter-Shakhtar Donetsk. Al 53′ grossissima occasione per i padroni di casa, con Romelu Lukaku che stacca di testa dopo un calcio di punizione, palla indirizzata all’incrocio dei pali, ma Trubin evita l’uno a zero con un grandissimo intervento. I nerazzurri continuano a provarci, consapevoli di dover vincere ad ogni costo, e un’altra occasione arriva al 63′: Brozovic raccoglie un pallone rinviato di pugno da Trubin, ma la sua conclusione viene deviata dalla difesa e finisce in angolo. Al 65′ arrivano i primi due cambi per Castro, che manda in campo Alan Patrick Solomon al posto di Marlos e Tete. Al 68′ risponde Antonio Conte, in campo Ivan Perisic per Ashley Young. Altro cambio offensivo al 76′, con Alexis Sanchez che prende il posto di Roberto Gagliardini. Gli ultimi tre cambi arrivano all’85’, dentro DarmianEriksen D’Ambrosio, fuori HakimiLautaro Martinez Bastoni. All’88’ ci prova Alexis Sanchez, cross dalla destra, stacca di testa ma il pallone finisce sopra alla traversa. Incredibile all’89’, Sanchez di nuovo stacca di testa da calcio d’angolo, pallone indirizzato in rete, gol sicuro, ma sulla traiettoria si trova Romelu Lukaku che con un involontario intervento difensivo nega quello che sarebbe stato il gol qualificazione. Dopo quattro minuti di recupero (diventati sette dopo le diverse perdite di tempo) finisce la partita, nonostante la vittoria del Real Madrid i nerazzurri non vanno oltre allo 0-0, ottenendo la terza eliminazione ai gironi in tre edizioni consecutive.

INTER 0 – 0 SHAKHTAR DONETSK

MARCATORI: /

INTER (3-5-2): 1 Handanovic (C); 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 A. Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 5 Gagliardini, 15 Young; 9 R. Lukaku, 10 Lautaro Martinez.

A disposizione: 35 Stankovic, 97 Radu; 7 A. Sanchez, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 14 Perisic, 24 Eriksen, 33 D’Ambrosio, 36 Darmian.

Allenatore: A. Conte

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): 81 Trubin; 2 Dodò, 77 Bondar, 49 Vitao, 22 Matviyenko; 6 Stepanenko, 20 Kovalenko; 14 Teté, 11 Marlos (C), 27 Maycon; 7 Taison.

A disposizione: 1 Shevchenko, 30 Pyatov; 5 Khocholava, 8 Marcos Antonio, 9 Dentinho, 19 Solomon, 21 Alan Patrick, 28 Marquinhos Cipriano, 50 Bolbat, 50 Vyunnik, 61 Sudakov.

Allenatore: L. Castro

Note: ; Ammoniti: Vitao (S) al 29′, Gagliardini (I) al 29′, Hakimi (I) al 39′, Brozovic (I) al 60′, Trubin (S) al 90’+7; Sostituzioni: Khocholava per Vitao (S) al 36′, Alan Patrick per Marlos (I) al 65′, Solomon per Tete (I) al 65′, Perisic per Young (I) al 68′, Sanchez per Gagliardini (I) al 76′, Eriksen per Lautaro Martinez (I) all’85’, Darmian per Hakimi (I) all’85’, D’Ambrosio per Bastoni (I) all’85’, Dentinho per Tete (S) all’86’; Recupero: 1′ (PT), 4′ (ST)

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button