Inter-Real Madrid 0-2, due rigori negati e un rosso: ora speranze minime

Articolo di
25 Novembre 2020, 22:52
Antonio Conte Inter Antonio Conte Inter
Condividi questo articolo

Termina Inter-Real Madrid, sfida valevole per la quarta giornata del Gruppo B della UEFA Champions League. Brutta prestazione dei nerazzurri, penalizzati anche da un arbitraggio – l’ennesimo – a dir poco discutibile: due rigori negati e un rosso assurdo ad Arturo Vidal nel primo tempo. Ora le speranze per i nerazzurri sono veramente legate soltanto all’aritmetica.

SECONDO TEMPO Dopo il primo tempo, terminato con il punteggio di 0-1, riprende Inter-Real Madrid. Doppio cambio all’intervallo per Antonio Conte che lascia negli spogliatoi Lautaro Martinez e Alessandro Bastoni, al loro posto in campo Ivan Perisic e Danilo D’Ambrosio. Al 53′ altro errore gravissimo di arbitro e sala VAR, che giudicano regolare una netta trattenuta di Lucas Vazquez in area ai danni di Roberto Gagliardini. Al 58′ doppio cambio anche per Zidane, fuori Odegaard Mariano Diaz, dentro Casemiro Rodrygo. Al 60′ arriva il raddoppio per i Blancos, cross dal fondo, la palla attraversa tutta l’area di rigore e il neoentrato Rodrygo scarica in porta il pallone dello 0-2. Al 63′ Conte prova a dare una scossa, dentro Sanchez per Hakimi. Spazio anche per Stefano Sensi, che al 78′ prende il posto di Gagliardini, mentre Vinicius Jr. prende il posto di Eden Hazard. All’81’ primo squillo per la squadra di Conte, tiro a incrociare dalla sinistra di Ivan Perisic respinto da Courtois, Lukaku non arriva a trovare il tap-in vincente. All’86’ dentro anche Christian Eriksen al posto di Romelu Lukaku. Dopo due minuti di recupero si chiude la partita, una bruttissima Inter – penalizzata anche da un arbitraggio discutibile – dice quasi del tutto addio alle speranze di qualificarsi agli ottavi di finale di Champions League.

INTER 0 – 2 REAL MADRID

MARCATORI: Hazard (R) al 7′, Rodrygo (R) al 60′

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic (C); 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 5 Gagliardini, 15 Young; 22 Vidal; 9 Lukaku, 10 Lautaro Martinez.

A disposizione: 35 Stankovic, 97 Radu; 13 Ranocchia, 33 D’Ambrosio; 12 Sensi, 14 Perisic, 24 Eriksen, 36 Darmian, 44 Nainggolan; 7 Sanchez.

Allenatore: A. Conte

REAL MADRID (4-2-3-1): 1 Courtois; 2 Carvajal, 5 Varane (C), 6 Nacho Fernandez, 23 F. Mendy; 10 Modric, 8 Kroos; 17 Lucas Vazquez, 21 Odegaard, 7 E. Hazard; 24 Mariano Diaz.

A disposizione: 13 Lunin, 26 Altube; 12 Marcelo, 32 Chust; 14 Casemiro, 22 Isco; 11 Asensio, 20 Vinicius Jr, 25 Rodrygo, 34 Hugo Duro.

Allenatore: Z. Zidane

Note: Palo di Vazquez (R) al 13′, Vidal (I) espulso al 32′ per doppio giallo; Ammoniti: Gagliardini (I) al 19′, Vidal (I) 2x al 32′, Sensi (I) all’86’; Sostituzioni: Perisic per Lautaro Martinez (I) al 46′, D’Ambrosio per Bastoni (I) al 46′, Casemiro per Odegaard (R) al 58′, Rodrygo per Mariano Diaz (R) al 58′, Sanchez per Hakimi (I) al 63′, Sensi per Gagliardini (I) al 78′, Vinicius Jr. per Hazard (I) al 78′, Eriksen per Lukaku (I) all’86’; Recupero: 2′ (PT), 2′ (ST)



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.