FocusPrimo Piano

Inter, quanti prestiti rientreranno dopo il 30 giugno! Occhio a 10 di questi

L’Inter avrà una rosa decisamente allargata durante il primo ritiro stagionale. Lente di ingrandimento su una schiera di 10 giocatori, tra soliti ‘noti’, promesse e possibili cash

APPIANO SI RIEMPIEInter, quanti prestiti rientreranno il prossimo 30 giugno! Tra giovani mandati a giocatore per fare esperienza ed esuberi fuori dal progetto, Inzaghi tra circa un mese dovrà fare i conti con un gruppo decisamente allargato. Di questa grande schiera, se ne possono considerare almeno 10: ovvero coloro, la cui cifra di mercato rientra quantomeno nei ‘fatidici’ sei zeri del milione. Pinamonti, Vanheusden, Sensi, Agoumé, Satriano, Lazaro, Esposito, Dalbert, Mulattieri e Pirola. Ma quale sarà il loro futuro?

I SOLITI − La maggior parte di questi saranno, con molta probabilità, girati nuovamente in prestito. E’ il caso dei vari Lazaro e Dalbert, da anni ormai in giro per l’Italia e l’Europa col marchio Inter sulle spalle. Il primo ha ancora due anni di contratto con la Beneamata; mentre il secondo terminerà la sua esperienza ‘indimenticabile’ la prossima stagione. Anche quest’anno, il loro approdo ad Appiano Gentile sarò solo temporaneo. Destinazione ancora da capire. Risultato: zero soldi nelle casse nerazzurre.

LE PROMESSE − Quanto ai giovani Agoumé, Satriano, Esposito, Mulattieri e Pirola, anche per loro ci sarà presumibilmente un altro anno di prestito. I primi tre rientreranno rispettivamente dalle esperienze al Brest (Agoumé e Satriano) e Basilea (Esposito). Si tratta di tre giovani molto interessanti a cui l’Inter sicuramente concederà ancora spazio altrove. Magari vederli più da vicino potrebbe essere la soluzione migliore. Quanto a Mulattieri e Pirola, rispettivamente in prestito al Crotone e al Monza in Serie B, il discorso può essere simile ai primi tre. Occhio però a Pirola, protagonista della promozione dei biancorossi. Il Monza infatti potrebbe ripensarsi dopo aver detto no al riscatto a 7,5 milioni di euro.

ALTRI DISCORSI? − Infine, si arriva ai pezzi più ‘pregiati’: Pinamonti, Vanheusden e Sensi. Del trio, l’attaccante della Nazionale è quello ad avere più mercato. Ottima la sua stagione all’Empoli (13 gol). L’Inter ha due opzioni: tenerlo come quarto/quinto attaccante oppure utilizzarlo come contropartita tecnica. Piace al Torino nell’affare Bremer ma anche a Lazio e Fiorentina. Vanheusden, dopo il prestito al Genoa, ritornerà alla base. Una soluzione gradita potrebbe essere quella della permanenza, visti anche gli addii di Ranocchia e Kolarov. Infine, c’è Sensi. Dopo la fine del prestito secco alla Sampdoria, il centrocampista rientrerà nuovamente a Milano. E’ ritenuto fuori dal progetto ma al contempo difficilmente arriveranno delle offerte in denaro per prenderlo. Un altro prestito, la pista più percorribile.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh