Inter, mediana in manutenzione: Vidal ma non solo. Ecco i nomi – GdS

Articolo di
19 Aprile 2020, 08:32
Arturo Vidal Espanyol-Barcellona
Condividi questo articolo

“La Gazzetta dello Sport” fa il punto sul mercato in entrata dell’Inter. Marotta e Ausilio preparano il grande colpo a centrocampo per ampliare le alternative di Conte. Vidal in cima alla lista dei desideri, ma si guarda anche al mercato nostrano. Ecco i nomi 

DETTAGLI – Nessuna rivoluzione: per sistemare la mediana dell’Inter della prossima stagione sarà necessario un piccolo intervento di ristrutturazione, mantenendo le basi attuali. Giuseppe Marotta e Piero Ausilio dovranno migliorare la rosa e permettere ad Antonio Conte di “riorganizzare” l’impianto di gioco nerazzurro, attraverso elementi di prima fascia. Sei “titolarissimi” al centro del campo, in modo da poter cambiare costantemente uomini quando gli impegni saranno multipli e riavvicinati, ma senza mai abbassare livello di qualità e determinazione.

CERTEZZE – Conte lavora per avere un’Inter capace di indossare più abiti in base alle esigenze dell’appuntamento. Ma al di là dell’aspetto tattico, sono sempre gli interpreti a fare la differenza. La squadra che verrà potrà contare sulla regia di Marcelo Brozovic, il dinamismo di Nicolò Barella, la fantasia e la tecnica di Stefano Sensi (che verrà riscattato certamente dal Sassuolo) e Christian Eriksen, il grande colpo del mercato di riparazione. Quattro uomini sicuri, più probabilmente uno tra Matias Vecino e Roberto Gagliardini. Loro due hanno caratteristiche diverse dagli altri, più o meno quelle che il club cercherà sul mercato, con annessa esperienza internazionale, unita ad una rilevante capacità realizzativa.

AUTOFINANZIAMENTO – Poi si cercherà un vice Brozovic, ma con caratteristiche diverse. Il nuovo regista sarà un giovane già pronto all’uso. Libero di che crescere all’ombra del croato, così da avere meno pressioni addosso, ma pronto a diventare leader del futuro. Insomma, un investimento a lungo termine. Dalle cessioni di Vecino o Gagliardini più quelle di Radja Nainggolan e Joao Mario (se non verrà riscattato dalla Lokomotiv Mosca ha comunque diversi estimatori in Portogallo) arriverà la liquidità da reinvestire nel reparto. Il nome di Arturo Vidal resta sempre valido visto il feeling e la stima di Conte, ma non è l’unico profilo interessante.

GIOVANI – Piace molto Corentin Tolisso, campione del mondo in uscita dal Bayern Monaco. Prezzo del cartellino meno economico di quello di Vidal, ma carta d’identità più verde. Tolisso può fare il centrale di una mediana a 2 o la mezzala a 3, ha un’esperienza internazionale importante, una naturale predisposizione ad essere presente in zona gol, come dimostrano le 7 reti realizzate in carriera in Champions League. In Italia l’identikit preferito è Gaetano Castrovilli della Fiorentina, entrato nel giro della Nazionale di Roberto Mancini, ma il presidente Commisso frena.

PIRLO – L’Inter ormai guarda con attenzione ai talenti nostrani ed è normale l’interesse per Sandro Tonali, per cui Cellino continua a sparare alto. Classe 2000, ha tutto per essere l’investimento per il futuro, ma non è l’unica soluzione. Qualora Lautaro Martinez prendesse la strada di Barcellona, infatti, è possibile che a Milano possa arrivare Carles Aleñá, che in molti considerano la cosa più vicina ad Andrea Pirlo attualmente in circolazione. 22 anni, ora al Betis Siviglia, ma già 39 presenze con Lionel Messi & Co. Numeri e mezzi da predestinato per un investimento a rischio zero.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Vincenzo D’Angelo


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE