Inter-Lazio segna la rinascita di Eriksen. Conte più tranquillo: rischia Vidal?

Articolo di
17 Febbraio 2021, 10:32
Eriksen - Inter-Lazio, copyright Inter-News.it, foto di Tommaso Fimiano Eriksen – Inter-Lazio, copyright Inter-News.it, foto di Tommaso Fimiano
Condividi questo articolo

Eriksen, Inter-Lazio segna la rinascita del centrocampista danese e non solo per quanto riguarda il nuovo ruolo ideato da Antonio Conte e il suo staff. Il tecnico, ora più tranquillo, avrà un’arma in più per il finale di stagione: un messaggio ad Arturo Vidal?

LA RINASCITAEriksen rinato dopo Inter-Lazio? Lo sapremo solo nelle prossime partite, ma i presupposti ci sono. Non parliamo solo del nuovo ruolo o della buona prestazione, ma soprattutto della continuità e della fiducia. Lo sappiamo: il calcio è un fattore soprattutto mentale. Dopo le difficoltà nel primo anno e mezzo e qualche incomprensione di troppo con Antonio Conte, adesso il rapporto sembrerebbe essere ricucito. Il tecnico italiano lo ha aspettato e anche fatto giocare, a differenza di quanto detto da molti negli ultimi mesi. L’Inter più volte ha anche cambiato modulo pur di inserire il centrocampista danese mai messo in dubbio per le sue qualità tecniche, ma qualcosa evidentemente non andava, soprattutto con il suo adattamento al calcio italiano. Dopo mesi di duro lavoro Conte e il suo staff sembrerebbero aver trovato finalmente la quadratura perfetta per inserire l’ex Tottenham titolare e al fianco di Marcelo Brozovic, senza dare punti di riferimento alle squadre avversarie per quanto riguarda la costruzione dal basso.

MESSAGGIO A VIDAL – Questa nuova interpretazione del ruolo, Eriksen, l’aveva già testata in Coppa Italia contro la Juventus, dove si era già intravisto qualcosa di positivo nonostante la sconfitta e, dunque, l’eliminazione. Contro la Lazio in campionato poi la conferma e soprattutto la fiducia di Antonio Conte, che nel post-partita si è detto più tranquillo e fiducioso in merito all’inserimento del danese: «Complimenti anche a Christian Eriksen, ora capisce cosa vogliamo da lui. Il fatto che abbia giocato due partite consecutive facendo anche bene dimostra che questa è la strada. Ora titolare? Christian ha avuto un po’ di problemi di ambientamento e capire il calcio italiano che è difficile perché molto tattico. Abbiamo provato in tutte le maniere a inserirlo cambiando anche sistema di gioco! Lui ha fatto un passo in avanti verso di noi, inizia a capire l’italiano e questo è importante. Ora sono più tranquillo» (QUI il resto dell’intervista). Un chiaro messaggio ad Arturo Vidal? Il cileno, come sappiamo, è il preferito e dunque il titolare in quel ruolo (vedi articolo), e sta anche recuperando dall’infortunio. Antonio Conte adesso ha abbondanza in quel ruolo e soprattutto qualità. Molto dipenderà non dalle prestazioni negative di Arturo Vidal (diverse in questa stagione) ma soprattutto alle possibili risposte positive che continuerà a dare il danese, partendo già dal derby.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.