Primo Piano

Inter, i dati Uefa parlano chiaro. Tanti tiri, ma pochi gol

L’Inter ha chiuso il girone D di Champions League al secondo posto. La statistica che però fa riflettere e non poco sono le tante occasioni create dai nerazzurri nell’arco di queste 6 partite che però si sono tramutate in pochi gol. Ecco le statistiche Uefa sul girone dell’Inter. 

IMPRECISIONE – L’Inter come detto, complice la sconfitta per 2-0 contro il Real Madrid, ha chiuso al secondo posto il girone D di Champions. Questo implica che il sorteggio di lunedì sarà molto arduo con i nerazzurri che beccheranno una top europea, ma per far bene, serve anche mettere a posto la mira. La Uefa infatti, dopo aver raccolto tutti i dati di queste 6 partite, ha stilato la classifica dei tiri totali e dei tiri in porta di ciascuna squadra. I nerazzurri guidano questa speciale classifica con 117 tiri totali e 37 tiri in porta, un dato che, visiti i soli 8 gol segnati in 6 partite, certifica la poca precisione e la poca concretezza sotto porta dei ragazzi di Inzaghi. Dagli ottavi di finale serve, visto che si incontrerà squadre di livello mondiale, maggiore lucidità. Magari meno occasioni create ma con percentuali di realizzazione migliori.

ATTACCANTI – Un problema questo dovuto anche alla poca precisione degli attaccanti. Edin Dzeko ha segnato in queste sei partite tre gol, di cui due allo Shakthar nella penultima partita. Un rendimento però non accompagnato da Lautaro Martinez che, in Champions, non segna dalla gara di ritorno dello scorso anno contro il Real Madrid. Insomma, per far bene in Europa serve concretezza ma anche che gli attaccanti, davanti, facciano il loro compito.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button