Inter-Getafe, pressioni Uefa per far viaggiare i club. Oggi si decide – GdS

Articolo di
11 Marzo 2020, 09:10
UEFA Europa League logo 2018-2021
Condividi questo articolo

Secondo quanto riporta “La Gazzetta dello Sport”, la Uefa avrebbe mosso pressioni sul governo spagnolo, per far viaggiare i club impegnati in Europa. Rischio rinvio per Inter-Getafe: gli iberici non voglio recarsi “al centro del virus”

VERDETTO – Nonostante le misure straordinarie, imposte dal governo spagnolo, la Uefa starebbe lavorando nell’ombra per far sì che tutto fili liscio. Secondo “La Gazzetta dello Sport”: “Oggi è un giorno importante per capire se l’Uefa riuscirà a trovare un accordo con le autorità di Madrid, così da aprire corridoi per i voli privati delle squadre e permettere domani Siviglia-Roma e Inter-Getafe. Nel pomeriggio filtrava ottimismo da Nyon su una soluzione condivisa con le autorità di Madrid. In serata la trattativa ha rallentato e la decisione è stata rimandata a oggi”.

PAURA – Ad appesantire la situazione ci ha pensato proprio il numero uno del Getafe, che ad una radio iberica ha confermato tutte le sue preoccupazioni chiedendo un rinvio della gara agli organi competenti (vedi articolo). Se così non fosse, eliminazione a tavolino. Ma prima la salute, of course.

SCAPPATOIE – La situazione è molto delicata, alla luce della decisione del governo iberico di bloccare i voli di linea da e per l’Italia. Per poter viaggiare, le squadre interessate da sfide europee, quindi Roma, Siviglia, Getafe, Inter e Napoli, devono “chiedere un permesso speciale al Ministerio de Fomento (sviluppo) spagnolo. I club si sono rivolti alla Uefa e la situazione è rimasta in assoluta incertezza per tutta la giornata di ieri. Mentre da Roma si pensava a scali alternativi in Francia o in Portogallo dalla Confederazione si sono messi in contatto col governo spagnolo per cercare di creare una specie di “corridoio aereo sportivo” grazie al quale si potesse permettere ai voli privati delle squadre di andare avanti e indietro tra i due Paesi”.

ORECCHIE DA MERCANTE – Il Getafe, tra l’altro, aveva già ottenuto dalla Uefa il permesso di viaggiare il giorno stesso della partita, limitando la sua permanenza a Milano allo stretto necessario. In questo modo, gli organi competenti avrebbero avuto 24 ore in più per decidere. Ma la preoccupazione del club spagnolo è cresciuta a dismisura nelle ultime ore. Mentre da Nyon fanno sapere che le porte chiuse rappresenterebbero una garanzia sufficiente.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Filippo Maria Ricci – Fabio Licari

 


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE