Primo Piano

Inter, gli esperti di BeBeez fanno il punto su Suning, PIF e Oaktree

L’Inter ha comunicato che per l’esercizio di bilancio chiuso al 30 giugno 2021 si è registrata una perdita pari a 245,6 milioni (vedi articolo). Gli ormai più che noti problemi di Suning hanno riacceso le voci di un interessamento al club da parte del fondo PIF (vedi articolo), che ultimamente ha rilevato la proprietà del Newcastle (vedi articolo). Gli esperti di private equity di BeBeez.it, in vista dell’Assemblea di bilancio del 28 novembre, fanno il punto della situazione 

PERDITE – “A fine settembre l’Inter ha comunicato ufficialmente che, per l’esercizio che si è chiuso il 30 giugno 2021, i ricavi consolidati si sono attestati a 364,7 milioni di euro e che si è registrata una perdita di 245,6 milioni. Per puntellare la situazione e dotarsi delle risorse necessarie al supporto del capitale circolante, lo scorso maggio il gruppo Suning della famiglia Zhang è riuscito a ottenere da Oaktree un finanziamento da 275 milioni di euro a tre anni al tasso del 9% e appunto garantito dalle azioni del club in mano a Suning”.

BOND – “A questo proposito è interessante leggere la Relazione sui nove mesi al 31 marzo 2021 della controllata dell’Inter al 100% Inter Media and Communication spa, unico amministratore e gestore dei settori media, broadcasting e delle sponsorizzazioni di FC Inter ed emittente del bond da 375 milioni di euro in scadenza nel 2022, emesso in una prima tranche da 300 milioni nel 2017 (e in una seconda tranche da 75 milioni lo scorso agosto 2020). A pag. 7 della Relazione, infatti, viene detto chiaro che il finanziamento spuntato dall’azionista di maggioranza ha “l’obiettivo di supportare il  nostro gruppo per migliorare la posizione di flussi cassa, prima di raggiungere l’obiettivo finale di un’operazione che porti la società al pareggio“. In quest’ottica, si legge ancora, “immediatamente dopo il closing abbiamo ricevuto un’iniezione di cassa di 50 milioni di euro nella forma di finanziamento soci erogato a TeamCo (FC Inter, ndr)” e “abbiamo inoltre raccolto 22,2 milioni attraverso il pagamento di contratti commerciali con parti correlate. Intanto la gran parte dei precedenti finanziamenti soci erogati da Suning all’Inter è stata convertita a capitale. In particolare, si legge ancora nella Relazione sui nove mesi di Inter Media (pag. 35), “nei nove mesi terminati al 31 marzo 2021 è stato convertito a riserva di capitale un totale di 85,2 milioni di euro, lasciando ancora un ammontare residuo di 31,9 milioni (più interessi cumulati di 15,9 milioni). Un’ulteriore conversione di 23 milioni di euro è stata condotta in aprile 2021″.

PROBLEMI – “I problemi di Suning, quindi, sono due: da un lato c’è da rifinanziare il bond che scade nel 2022 e a questo proposito, sempre nella Relazione sui nove mesi di Inter Media (pag. 7) si legge che il processo di rifinanziamento stava per partire (si parla di un nuovo bond in arrivo da 400 milioni di euro); e dall’altro che ci sarà da rifinanziare il finanziamento erogato da Oaktree e in scadenza nel 2024. Proprio per questo, infatti, non è escluso che in prospettiva Oaktree possa arrivare a rilevare anche la quota dell’azionista di controllo Suning, nel momento in cui l’Inter non fosse in grado di rimborsare il finanziamento a scadenza”.

INTERESSE PIF – “Da qui la necessità di trovare un investitore finanziario che inietti nuova finanza, ma questa volta nella forma di equity e non di debito. A questo punto rientra quindi in scena l’ipotesi Public Investment Fund (PIF). Il fondo considera oggi i settori Entertainment, Leisure and Sports tra quelli più interessanti nei quali investire. Inoltre, acquistando una squadra di calcio di primo livello come l’Inter, Mohammad bin Salman lancerebbe la sfida alle proprietà di Qatar ed Emirati Arabi Uniti cui oggi fanno capo il Paris Saint Germain e il Manchester City“.

Fonte: bebeez.it

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button