FocusPrimo Piano

Inter e Milan, un tweet spiega tutta la differenza tra le due squadre

Undici punti in classifica, due derby vinti in stagione (vedi video), Champions League contro Europa League. Queste le grandi differenze in stagione che testimoniano il livello dell’Inter e del Milan. Differenze accentuate (e spiegate?) da un tweet della società rossonera.

TEMPI SUPPLEMENTARI – Il 15 aprile del 2017 a Milano va in scena il derby Inter contro Milan. Con le due squadre – in quel momento – ridotte a giocarsi un posto alla seguente Europa League (a cui arriveranno i rossoneri, conquistando l’ultimo posto disponibile e partendo dai preliminari). Senza andare troppo per le lunghe, dopo il vantaggio di 2-0 per i nerazzurri firmato da Antonio Candreva Mauro Icardi, nel finale ci pensano Alessio Romagnoli Duvan Zapata a decidere il punteggio finale di 2-2. Un pareggio. Arrivato peraltro ai “tempi supplementari”, visto l’abbondante allungo del recupero da parte del direttore di gara, che portò il colombiano a segnare al 97′.

DIFFERENZE – Dal 2017 al 2021. Quattro anni. In casa Milan il massimo traguardo è stato il raggiungimento dell’Europa League. In casa Inter, invece, sono arrivate tre partecipazioni consecutive alla Champions League (di cui, quella conquistata nel 2018-2019, decisa dai due derby vinti dai nerazzurri visto l’arrivo a distanza di un solo punto da parte delle due squadre). Senza contare i risultati nelle stracittadine giocate, compreso quest’anno, con la vittoria ai quarti di finale di Coppa Italia e il netto 0-3 che ha sancito il primo vero allungo in campionato da parte dell’Inter. Traguardi e risultati nettamente differenti, che testimoniano il livello delle due squadre.

CELEBRAZIONI – Tutte queste differenze e il gap tra Inter e Milan è stato testimoniato anche oggi, ancora una volta, dalla società rossonera stessa. Ed è qui che torniamo al paragrafo principale, quello legato al derby dell’aprile 2017. Oggi, infatti, l’account “Twitter” ufficiale della società rossonera ha pubblicato un tweet per celebrare quel pareggio (come riportato in fondo a questo articolo). No, non avete capito male. Per celebrare un pareggio. Lo ripeto: un pareggio. Come diceva un noto tifoso nerazzurro: “Chi si accontenta gode, così così“. Ogni ulteriore commento è decisamente superfluo.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh