Inter, contro la Juventus all-in per la finale di Coppa Italia: manca dal 2011

Articolo di
9 Febbraio 2021, 18:30
Inter-Benevento - Copyright Inter-News.it, foto Tommaso Fimiano Inter-Benevento – Copyright Inter-News.it, foto Tommaso Fimiano
Condividi questo articolo

Manca sempre meno a Juventus-Inter di questa sera, sfida valevole per la semifinale di ritorno della Coppa Italia. I nerazzurri dovranno dare il tutto per tutto per rimontare l’1-2 dell’andata e conquistare quella finale che manca dal 2011.

DIECI ANNI – 2011-2021. Sono dieci gli anni che separano l’Inter dall’ultima finale di Coppa Italia. Una finale che coincide anche con l’ultimo trofeo fin qui conquistato dai nerazzurri, contro il Palermo. Da allora, il massimo risultato raggiunto nella competizione è stata la semifinale (contro la Roma nel 2013, proprio contro la Juventus, nel 2016, e contro il Napoli lo scorso anno). Adesso i nerazzurri hanno la possibilità – non facile, certo – di tornare nuovamente in finale.

IMPRESA – L’impresa, come già sottolineato (vedi articolo), non è sicuramente delle più semplici. Per poter tornare in finale di Coppa Italia, l’Inter avrà bisogno di vincere segnando almeno due gol in casa dei bianconeri, che vantano anche la miglior difesa della competizione. La gara di andata e la vittoria per 2-0 in campionato, però, lasciano qualche spiraglio e qualche speranza ai tifosi. L’importanza di vincere questa sera sarebbe da ricercare anche nella continuità. I nerazzurri tornerebbero infatti a giocare una finale un anno dopo l’ultima volta, ovvero la sfida contro il Siviglia di Europa League. Possibilmente cercando un risultato, questa volta, diverso.

TUTTO PER TUTTO – Tanto da guadagnare, poco da perdere. Al netto dei fatti, per l’Inter, una mancata qualificazione contro la Juventus in semifinale non sarebbe da considerare un vero e proprio fallimento. Certo, mettere ancora più in chiaro la diminuzione del gap con la vincitrice degli scorsi nove campionati sarebbe un grande messaggio, ma è inutile caricare la squadra di troppa pressione. Per questo la squadra di Antonio Conte dovrà andare in campo giocandosi il tutto per tutto, con la mente libera e senza paura. La finale è lì, a un passo. Bisogna soltanto andare a prenderla.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.