MatchPrimo Piano

Inter-Benevento, la gara di andata deve servire da esempio per i nerazzurri

Inter-Benevento aprirà il girone di ritorno della Serie A dei nerazzurri. E la gara di andata deve fungere da esempio per domani.

ATTENDISMO – In questa Serie A, l’Inter ha segnato 45 reti in totale. Di queste, solo 13 reti arrivano nel primo tempo. E 4 di queste 13 sono state siglate nell’andata contro il Benevento. Domani sarà la prima giornata del girone di ritorno, e i nerazzurri dovrebbero partire prendendo proprio la sfida del 30 settembre come esempio. Il problema dell’Inter nello sbloccare le gare è ormai congenito, nonostante le molteplici occasioni da rete. Si è visto anche questa settimana, in Coppa Italia contro il Milan: 14 tiri in porta, con i due gol arrivati negli ultimi venti minuti. E questa difficoltà spesso rischia di tradursi in un aumento della frenesia offensiva, che rende meno lucidi i giocatori sotto porta.

BLITZKRIEG – Nell’andata tra Benevento e Inter, Romelu Lukaku sbloccò la gara dopo 28 secondi. E prima dell’intervallo i nerazzurri firmarono altre tre reti. Un’altra di Lukaku, poi Roberto Gagliardini, e infine il primo gol nerazzurro di Achraf Hakimi. Nella ripresa chiuse i conti Lautaro Martinez, per il 2-5 finale. All’Inter non si richiedere di siglare quattro reti per tempo, eppure la produzione offensiva potrebbe portare ogni volta ad una goleada. La speranza per domani è di sbloccare la gara in fretta, evitando il forcing finale visto contro l’Udinese. Segnare per primi permette di inclinare la gara a proprio favore, e disperdere meno energie nel corso del match. E l’Inter ha più che mai bisogno di acquisire questa capacità di controllo delle partite.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button