Icardi: “Con Lautaro Martinez cerchiamo qualcosa di importante. Scaloni…”

Articolo di
14 novembre 2018, 23:41
Mauro Icardi Argentina

Mauro Icardi è stato intervistato dai media argentini a margine dell’allenamento odierno a Ezeiza, il centro federale dell’Argentina. L’attaccante dell’Inter ha commentato il suo momento con la maglia albiceleste, dove non ha ancora segnato, e la possibilità di giocare assieme con Lautaro Martinez, scelta che toccherà al commissario tecnico provvisorio Lionel Scaloni.

NUOVO CICLOMauro Icardi sarà impegnato due volte contro il Messico in amichevole con l’Argentina, nella notte fra venerdì e sabato e, sempre all’1 ora italiana, fra martedì e mercoledì: «Siamo tutti nuovi, sicuramente l’aria è cambiata un po’. Siamo tutti ragazzi giovani che stiamo cominciando quest’avventura, siamo molto contenti e orgogliosi di poter rappresentare il nostro paese. È una bella esperienza anche se sono soltanto amichevoli, ma servono per continuare a fare quello che stiamo facendo. Sono molto contento di tornare in Argentina, era da tanto che non mi succedeva. La finale di CONMEBOL Libertadores fra River Plate e Boca Juniors? Una partita così, di questo livello, non ha importanza solo in Argentina ma in tutto il mondo: il risultato dell’andata è stato un pareggio e tutto verrà risolto al ritorno, ma noi ora dobbiamo avere la testa al Messico e alla nazionale. Bisogna continuare col nuovo progetto che abbiamo iniziato e farlo nella miglior maniera. Mi è mancato il gol ma sono molto tranquillo, stiamo creando qualcosa di molto bello e stiamo dando il massimo per arrivare bene alla Copa América».

NOVITÀ POSITIVE«Con Lautaro Martinez siamo sempre assieme, proviamo ognuno a fare in modo che si possa ottenere quello che cerchiamo: creare qualcosa di importante in questo ciclo. Lionel Scaloni? È un tecnico che pur essendo da poche partite con noi mette molta passione ed entusiasmo, ha tanta voglia che le cose escano bene e sono molto contento per questo e per l’opportunità che ha avuto, abbiamo fatto delle prestazioni buone e chissà che non possa seguire anche a marzo e in Copa América. Io cerco di fare il meglio possibile, nel mio club sono capitano e goleador ma la base di tutto è la squadra, io sono il centravanti e devo fare gol, cerco anche qui di trovare questo e dare il meglio di me. Ancora a secco? Sono molto tranquillo, anche all’Inter ho passato le prime giornate senza segnare, poi stando sempre dentro l’area quando arriva la palla cerco il meglio e sono tranquillo. Il commissario tecnico cerca che ognuno sia comodo nella propria posizione, che faccia quello che fa nel suo club: questo è un vantaggio per tutti, perché non dobbiamo cambiare le abitudini».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE