Gravina: “Tifosi allo stadio? Speriamo a gennaio. Per il futuro due elementi”

Articolo di
21 Dicembre 2020, 09:27
Gabriele Gravina Gabriele Gravina
Condividi questo articolo

Gravina, presidente della FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio), è intervenuto durante “Radio Anch’io Sport”. Ha parlato del campionato di Serie A, facendo riferimento inevitabilmente sulla possibile presenza dei tifosi allo stadio nel 2021. Poi il dirigente sportivo ha parlato anche del discorso stadi.

SERIE A E TIFOSIGravina su “Radio Anch’io Sport” inizia parlando del campionato di Serie A e della possibilità di rivedere i tifosi allo stadio: «Il campionato è avvincente. Lascia qualche sorpresa ma privo dell’elemento fondamentale cioè il tifoso. Questo si sente e si vede. Per quanto tempo ancora? Onestamente non lo so, speriamo dopo gennaio anche il calcio possa trovare i suoi tifosi. Il calcio sta crescendo, sono convinto che dopo questa pandemia avremo una visione più moderna e proiettata verso il futuro».

GLI STADI – Gravina parla anche del discorso legato agli stadi (QUI la lettera di CONI, FIGC e Lega Serie A): «È uno degli elementi fondamentali. Sono due gli asset su cui dobbiamo puntare per un calcio moderno e che si possa confrontare a livello internazionale. Mi riferisco agli stadi e ai settori giovanili. Non avere gli stadi che sono i luoghi di aggregazione dove la gente ha la possibilità di vivere a meglio l’evento sportivo credo che oggi sia importante. Dobbiamo lavorare su questo e facilitare le forme di investimento. Non riusciamo a comprendere come sia possibile che ci siano degli investitori che vogliono mettere delle risorse all’interno di un territorio e ci sia ancora un blocco legato a delle norme che impediscono queste forme di investimento».

ANCORA PRESIDENTE – Gravina si esprime in merito alla conferma del suo ruolo di presidente Federale: «Devo ringraziare tutti coloro che hanno voluto rinvolgere un “endorsement” ma io ho apprezzato molto il gesto pratico di chi oggi a livello di Serie A, B e Lega Pro ha raccolto le firme. Oggi mi sento già designato alla carica di presidente Federale per il quadriennio 2021-2024 già da tre leghe, penso che questo sia un record. C’è molto da fare nel calcio, per la sostenibilità. La prossima mossa? Riforma dei campionati: sarà il primo annuncio dopo il 22 febbraio se dovessi essere riconfermato. Modificare il nostro statuto e avere la partecipazione di tutte le componenti del nostro mondo».

LA NAZIONALE – Gravina esprime un suo parere in merito all’Italia allenata da Roberto Mancini: «Mancini sta raccontando una nuova storia agli italiani e sta appassionando tutti. Dobbiamo essere grati a lui e a tutti coloro che stanno contribuendo alla nuova riuscita di questa nuova storia nuova: imbattibilità ed entusiasmo che genera questa Nazionale. Rinnovo? Abbiamo due anni di contratto. Mi appello all’amore che ha Mancini per i suoi ragazzi, troveremo a breve le condizioni per prolungare il contratto».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.